Browse By

Visti lavoro per l’Australia

L’ho già scritto in altre pagine del sito ma lo ripeto anche qui: senza un visto NON si può entrare in Australia e solo alcune tipologie di visto permettono di lavorare legalmente e con condizioni diverse. Esempio stupido: se venite in Australia con un visto turistico non potrete assolutamente lavorare.

Ci sono diversi tipi di visto che permettono di lavorare legalmente ed alcuni sono più facili da ottenere di altri. La complicatezza ad ottenere un visto che permetta di lavorare in Australia dipende essenzialmente dall’obiettivo principale del visto stesso: i visti che sono stati creati strettamente per poter lavorare sono quelli più difficili da ottenere. I visti invece che hanno un altro obiettivo principale (ad esempio i visti studente sono stati creati per poter studiare In Australia) sono più “facili” da ottenere. Metto facili tra virgolette perché ci sono comunque requisiti e condizioni da rispettare anche per questi tipi di visto, di sicuro non vengono approvati ad occhi chiusi :-)

Il governo Australiano tiene sotto stretto controllo l’area di immigrazione dedicata ai visti lavoro perchè è quella che determina lo sviluppo del paese. La selezione degli emigranti avviene in base alle necessità del paese stesso: se c’è bisogno di una determinata categoria di lavoratori, viene facilitato il loro ingresso, per tutti gli altri invece le cose vengono rese più difficili se non impossibili.

Se volete informazioni generali su come scrivere un curriculum australiano o su come trovare lavoro in Australia guardate la pagina LAVORARE IN AUSTRALIA.

Visti che permettono di lavorare

Per fare chiarezza vi elenco quali sono i visti che permettono di lavorare in Australia:

  • Student Visa – in generale si può lavorare per un massimo di 20 ore a settimana, o 40 ore ogni due settimane. Alcune categorie di visto studente (parliamo di livelli dottorato o master by research) permettono di lavorare full time sia all’applicante primario che ai famigliari dipendenti. Per informazioni sui visti studente potete leggere la pagina dedicata “Student Visa per l’Australia“.
  • Working Holiday Visa – permette di lavorare full time ma, con lo stesso datore di lavoro, solo per un massimo di 6 mesi (esistono eccezioni e le ho spiegate in questo articolo “Working Holiday Visa: lavorare più di 6 mesi con lo stesso datore di lavoro“.
  • Investor Retirement Visa – ovvero il visti per pensionati. Consente di lavorare massimo 40 ore ogni due settimane. Non ho scritto alcun articolo su questo visto perché i requisiti per poterlo chiedere sono quasi proibitivi, richiedendo agli applicanti di fare un investimento in Australia tra i 500.000 dollari (se si va a vivere in aree regionalI) e i 750.000 dollari (per aree non regionali). Oltre ad un income annuale di 65.000 dollari (o 50.000 se si decide di vivere in aree regionali).
  • Visti lavoro – questi visti, di cui parlerò tra un secondo, sono quelli creati apposta per permettere agli stranieri con le giuste caratteristiche di venire in Australia a lavorare.

Visto lavoro: categorie

Ci sono tre grandi categorie di visti lavoro:

  1. POINTS BASED SKILLED VISA – sono quelli che io chiamo “visti indipendenti” e che sono strettamente legati alle specializzazioni e caratteristiche dell’applicante, non ad uno sponsor
  2. EMPLOYER SPONSORED VISA – richiede la presenza di un datore di lavoro australiano che faccia da sponsor
  3. BUSINESS VISA – sono i visti per chi vuole aprire un’attività o fare degli investimenti in Australia

Le prime due categorie di visto si basano su due liste di lavori. Nel 2017 queste liste sono state rinominate e ridotte:

  • la vecchia lista CSOL ora si chiama STSOLShort Term Skilled Occupation List
  • la vecchia lista SOL ora si chiama MLTSSLMedium and Long-term Strategic Skills List

Ho scritto un articolo dove spiego nel dettaglio la funzione e l’utilizzo di queste liste, “Lavori richiesti in Australia: liste STSOL e MLTSSL“.

Points Based Skilled Visa

Per poter richiedere uno Skilled Visa è necessario raggiungere un punteggio minimo in un test a punti, il points test (spiegato in questo articolo aggiuntivo).

Questo test è basato su diversi fattori, tra i quali età, livello di inglese, qualifiche scolastiche ed esperienze lavorative entrambe inerenti all’occupazione che si nomina.

Queste sono le 4 tipologie di Skilled Visa che è possibile richiedere:

  • SKILLED INDEPENDENT VISA – subclass 189
  • SKILLED NOMINATED VISA – subclass 190
  • SKILLED REGIONAL PROVISIONAL VISA – subclass 489
  • SKILLED REGIONAL PERMANENT  VISA – subclass 887
Requisiti e processo
  1. avere un’occupazione (nominated occupation) che rientri in una di queste liste:
    • MEDIUM AND LONG TERM STRATEGIC SKILLS LIST (MLTSSL) valida per i visti:
      – Skilled Independent Visa – subclass 189
      – Skilled Regional Provisional Visa – subclass 489 (se sponsorizzati da un parente eleggibile)
    • SHORT TERM SKILLED OCCUPATION LIST (STSOL) valida per i visti:
      – Skilled Nominated – subclass 190
      – Skilled Regional – subclass 489 (se nominati da uno stato/territorio)
  2. raggiungere la soglia minima nel points test (attualmente 60 punti)
  3. avere meno di 45 anni e un livello minimo di inglese pari a 6 in ciascun componente del test IELTS (o il punteggio equivalente negli altri tipi di test)
  4. passare uno skills assessment (valutazione delle vostre capacità per l’occupazione che nominate)
  5. inviare una Expression of Interest tramite SkillSelect (spiego qui sotto cos’è)
  6. ricevere un’invitation (invito ad applicare per il visto)
  7. raccogliere i documenti richiesti e inviare l’application finale entro 60 giorni dalla data in cui si è ottenuta l’invitation
LEGGI ANCHE:  Visti lavoro per l'Australia: Skilled Visa
Skill Select

Prima di poter inoltrare l’application di richiesta di un visto lavoro skilled, bisognerà inoltrare una Expression of Interest – EOI allo Skill Select. E’ come se vi proponeste al dipartimento di immigrazione ed esprimeste la vostra intenzione a richiedere un visto lavoro skilled. Se ci sono posti disponibili per la vostra occupazione, avete abbastanza punti al points test e “battete” altri immigrati contendenti, allora vi verrà inoltrata una invitation a procedere e quindi a richiedere il visto.

Quando inoltrate la EOI per un visto lavoro allo Skill Select, potete indicare se siete disponibili ad essere sponsorizzati da uno stato o territorio e se siete disponibili a lavorare in zone regionali.

In linea generale queste sono le regole da seguire se si vuole inoltrare una Expression of Interest:

  • Soddisfare i requisiti del visto lavoro che si vuole richiedere.
  • Raggiungere la soglia minima di 60 al points test. Questo non significa che avendo i 60 punti abbiate la certezza che la vostra EOI venga accettata. Per rendersi conto su che punteggio il governo si sta basando per la vostra categoria di lavoro, ogni mese verranno pubblicati nel sito del dipartimento i punteggi minimi delle EOI che sono state accettate nel mese precedente.
  • Il punteggio che si dichiara di avere nel points test dovrà essere uguale o superiore a quello che si dimostrerà di avere nella effettiva application del visto qualora venga accettata la vostra EOI.
  • Non sarete obbligati ad inviare alcun documento che provi il soddisfacimento dei requisiti. Però dal momento in cui riceverete l’invito a procedere con l’application del visto, avrete 60 giorni per far avere al governo tutte le prove richieste. In caso contrario, verrà ritirato l’invito.

Tramite Skill Select vengono ridotte le tempistiche del processo di approvazione di un visto perché l’immigrazione non si ritroverà più sommersa di application, spesso non idonee, ma riceverà solo quelle di chi è già stato selezionato dallo Skill Select perché ritenuto IDONEO.

Vengono inoltre selezionati gli immigrati a priori, in base alle necessità del paese e al numero di persone interessate ad un determinato visto. Si cerca anche di spingere la gente nei posti dove c’è carenza di una determinata categoria di lavoratore, per incrementare l’economia e lo sviluppo in quelle zone ancora poco sviluppate (zone regionali).

Employer Sponsored Visa

visto lavoroI visti di sponsorizzazione sono quei visti che vengono rilasciati quando si trova un datore di lavoro intenzionato ad assumervi e a sponsorizzarvi per la richiesta del visto. Nel caso di questi visti NON bisogna passare il test a punti.

Per poter essere assunti e sponsorizzati dovete dimostrare di essere qualificati e avere le capacità e l’esperienza lavorativa in una determinata occupazione richiesta in Australia ed elencata in una delle due liste citate sopra, la STSOL o la MLTSSL.

Ad Aprile 2017 sono stati annunciati diversi cambiamenti al sistema dei visti sponsor, è tutto in transizione ed alcune cose sono ancora in fase di cambiamento.

Consiglio vivamente di leggere le informazioni ufficiali nel sito del dipartimento (trovate i link in fondo all’articolo) e nel caso in cui vi sentiate ancora in alto mare, suggerisco di parlare con un agente di immigrazione. Nel caso vi serva un nome fidato potete rivolgervi al mio agente di fiducia, Eleonora Romanini. Ho spiegato la nostra collaborazione in questo articolo.

Per questa categoria di visti è ESSENZIALE la presenza di un datore di lavoro che per poter diventare sponsor deve rispettare le condizioni poste dal dipartimento. Condizioni che non sono per niente facili soprattutto da quando il governo ha dato un giro di vite e ha reso più difficile riuscire a sponsorizzare un lavoratore straniero.

E’ quindi importante che comunichiate con il vostro sponsor, che vi accertiate che capisca queste condizioni e che si informi su come funziona il processo di sponsorizzazione. Spesso i datori di lavoro che decidono di applicare da soli incasinano le cose e si vedono rifiutare l’application, buttando via soldi, perciò siate chiari e dite al vostro sponsor di affidarsi ad un esperto. Pagherà lui/lei l’agente di immigrazione per far seguire la propria pratica ma almeno sarà sicuro di fare le cose correttamente.

Nella categoria degli Employer Sponsored Visa ci sono 3 tipi diversi di visto.

1. TEMPORARY WORK VISA subclass 457 – Questo visto verrà eliminato a Marzo 2018, per sapere meglio i dettagli potete leggere l’articolo che ho scritto “Abolizione del visto sponsor 457“. Al momento è ancora possibile applicare per il visto 457 e alcuni cambiamenti della riforma sono già stati implementati. La durata del visto 457 può essere dai 2 ai 4 anni e la durata massima è strettamente legata a dove rientra la vostra occupazione:

  • se ricade nella lista STSOL allora durerà massimo 2 anni rinnovabili altri 2 (ci sono eccezioni) e si chiamerà visto TSS a breve termine – in questo caso l’applicante non potrà ottenere un visto permanente tramite sponsorizzazione
  • se ricade nella lista MLTSSL allora durerà massimo 4 anni (rinnovabili) e si chiamerà TSS a medio termine – dopo almeno tre anni potrà portare alla residenza permanente

Tra i requisiti ci sono:

  • la vostra professione deve ricadere in una delle due liste citate sopra
  • bisogna dimostrare di avere le capacità e l’esperienza per svolgere la professione dello sponsor
  • livello di inglese di almeno 5 nel test IELTS o il punteggio equivalente in uno degli altri test (vale la media delle quattro sezioni del test se si richiede un TSS a breve termine, se invece si richiede un TSS a medio termine bisognerà avere almeno 5 in tutte le sezioni del test IELTS o di un suo equivalente); il livello richiesto potrebbe essere più alto nel caso di alcune professioni (quelle che richiedono una registrazione o l’ottenimento di una licenza o membership)

2. EMPLOYER NOMINATION SCHEME VISA  (ENS) subclass 186 – Visto permanente

3. REGIONAL SPONSORED MIGRATION SCHEME VISA (RSMS) subclass 187 – Visto permanente

Anche per questi due visti ci sono stati e ci saranno dei cambiamenti, controllate il sito dell’immigrazione per tutti i dettagli. La cosa più lampante è che diminuiranno l’età massima per poter richiedere sia il 186 che il 187 visa da 50 a 45 anni, questo nel caso in cui si richiedano tramite il “direct entry stream“, ovvero se si richiedono direttamente senza prima passare da un visto sponsor 457 temporaneo. Il livello di inglese inoltre dovrà essere di minimo 6 in ciascun componente del test IELTS (o l’equivalente in uno degli altri test).

Mi fermo qui con la spiegazione, potete leggere l’articolo “Tipologie di visti di sponsorizzazione” se volete saperne di più.

LEGGI ANCHE:  Tipologie di visti di sponsorizzazione

Business Visa

Nel gruppo dei visti lavoro ricadono anche i visti per aprire un’attività in Australia, proprio perché permettono di venire qui e lavorare per mantenere il proprio business.

Rispetto a poco tempo fa il numero di tipologie di business visa disponibili è diminuito molto e al momento ci sono un totale di tre business visa disponibili. Se nel sito dell’immigrazione ne trovate altri rispetto a quelli che nominerò è perché sono visti chiusi a nuove applicazioni o che sono consecutivi a visti che sono stati ormai chiusi.

  • BUSINESS INNOVATION AND INVESTMENT PROVISIONAL VISA – subclass 188
  • BUSINESS INNOVATION AND INVESTMENT PERMANENT VISA – subclass 888
  • BUSINESS TALENT PERMANENT VISA – subclass 132

Il primo e il secondo sono lo stesso tipo di visto, quello che cambia è la loro durata. Il primo è un visto temporaneo (provisional) il secondo è a tempo indeterminato (permanent) e sono strettamente correlati. Il visto 888 si può chiedere dopo essere stati in possesso del 188. Niente scorciatoie. Il terzo è un visto permanente e si può richiedere direttamente.

Non entrerò nei dettagli perché so che il numero di persone interessate a questi visti è molto basso. Voglio solo dire che aprire un’attività in Australia è molto più complesso di quanto molti di voi possano pensare. Ci sono condizioni molto rigide e requisiti abbastanza duri da soddisfare, ma se avete già un’attività avviata in Italia, o in qualsiasi altro paese, allora potreste pensare di informarvi di più e capire se potrete richiedere un business visa. Consiglio? Parlate con un agente di immigrazione esperto di questi tipi di visto.

 

Approfondimenti e link ufficiali

- Points test
- Visti lavoro per l'Australia: Skilled Visa
- Skilled Independent visa 189 - sito del dipartimento
- Skilled Nominated visa 190 - sito del dipartimento
- Skilled Regional Provisional Visa 489 - sito del dipartimento
- Skill Select - sito del dipartimento
- Visto 457 - sito del dipartimento
- Abolition and replacement of the 457 visa - sito del dipartimento
- Fact Sheet one: abolition of the 457 visa - sito del dipartimento
- Skilled occupations lists - sito del dipartimento
- Lista di occupazioni rimosse - sito del dipartimento
- Employer Nomination Scheme Visa 186 - sito del dipartimento
- Regional Sponsored Migration Scheme Visa 187 - sito del dipartimento
- Fact Sheet two: reforms to Australia's permanent skilled migration programme - sito del dipartimento

66 thoughts on “Visti lavoro per l’Australia”

Comments are closed.