Browse By

Spedizioni per l’Australia: cosa si può e non si può spedire

Come ho già spiegato nella pagina DOGANA AUSTRALIANA: COSA SI PUO’ IMPORTARE, importare prodotti in Australia non è una cosa proprio facilissima. Se vogliamo parlare delle spedizioni, le cose non cambiano di molto.

Ci tengo a dire subito una cosa per tutti quelli che sono finiti in questa pagina perché vogliono spedire qualcosa in Australia: abbiamo negozi anche noi e si riescono a trovare prodotti italiani anche qui!

Seconda cosa: spedire costa parecchio, non penso valga la pena farsi tutto lo sbattimento e pagare pure quando il prodotto magari si trova anche qui. Lo so che vorreste fare la sorpresa al figlio o all’amico, ma credetemi che il 98% delle volte non ne vale la pena ;-)

Inviare con Europacco

Non conoscevo questo sito web fino a quando non sono stata contattata da loro per avviare una collaborazione e come state intuendo, ho accettato! Non entrerò nei dettagli dei criteri con cui seleziono i partner con cui collaborare, di questo e altro potete leggere nella mia pagina Facebook Immigrata allo Sbaraglio, qui vi spiegherò brevemente come funziona Europacco.

Non è un corriere di spedizione ma un sito che è in contatto con più aziende di corrieri (come UPS, FedEx, DHL etc…) e, grazie al fatto che gestiscono alti volumi di spedizioni, sono in grado di ottenere ottimi sconti da offrire ai propri clienti.

Europacco: Facile, Veloce, EconomicoFunziona tutto online: fate il vostro ordine, indicando cose come il peso del vostro pacco o busta con documenti, decidete che giorno volete vi vengano a ritirare il pacco da spedire e pagate. Fatto!

Hanno un servizio di consulenza doganale che sono sicura molti tra voi troveranno molto utile, dato che i dubbi su cosa si può e non si può spedire in Australia attanagliano tutti quelli che vogliono inviare un pacco qui.

Grazie alla collaborazione che abbiamo avviato, e grazie al fatto che sono molto gentili :-), hanno creato un codice sconto apposta per voi che mi leggete. Andate nella loro pagina “Spedire in Australia” e inserite il codice ITAUS al momento dell’ordine. Per qualsiasi dubbio contattate il loro servizio clienti, sono molto disponibili!

Inviare con le Poste Italiane

Se decidete di non spedire tramite Europacco, l’altra soluzione più economica sono le Poste Italiane.

Per la spedizione di un pacco ci sono delle dimensioni standard da seguire e anche un peso massimo consentito. Questi cambiano a seconda del tipo di spedizione che si fa: pacco ordinario, paccocelere o con EMS e naturalmente però cambia anche il prezzo. Sul sito delle poste italiane trovate tutte le specifiche.

In tutti e tre i casi ci sarà una documentazione doganale da compilare. Dovrete elencare gli oggetti presenti nel pacco (in lingua inglese, se no alla dogana australiana non ci capiscono una virgola), indicare il peso e il valore di ciascuno.

Per capire i dettagli per ogni articolo che vorreste spedire e i moduli da compilare, potete usare lo strumento nel sito delle poste.

Cosa non si può spedire in Australia

Ci sono tanti miti e leggende su cosa si può e non si può spedire in Australia. Potete ottenere maggiori informazioni nella pagina del dipartimento dell’agricoltura “Spedire in Australia“.

Qualsiasi articolo inviato che contenga insetti o larve sarà sequestrato e dovrà essere sottoposto a trattamento a spese a carico del destinatario oppure distrutto. Le regole sui prodotti bloccati valgono anche quando i prodotti vengono acquistati online, quindi prima di fare il vostro ordine su internet assicuratevi di poterlo ricevere.

Potete usare lo strumento messo a disposizione dal sito dell’agricoltura (si chiama BICONBiosecurity Import CONditions system) per capire se il prodotto in questione viene fermato o può essere importato.

In linea generale, e ripeto, in linea generale, questo è l’elenco (non completo) degli articoli che verranno fermati ai centri di smistamento postale e confiscati. Dico in linea generale perché sotto alcune condizioni possono invece essere importati. Se vedete che il prodotto che volete spedire compare nell’elenco, vi consiglio caldamente di usare BICON, il sistema di cui ho scritto poco fa. E’ il modo migliore per capire se potete o non potete :-)

Inoltre alcuni prodotti possono essere importati se si richiede un permesso speciale, consultate questa pagina del dipartimento di immigrazione per maggiori dettagli.

Frutta e verdura

Non ho idea di chi possa pensare di spedire frutta e verdura, nel caso aveste in mente di farlo, cambiate idea!

  • tutta la frutta e verdura fresca
  • tutta la frutta e verdura essiccata contenenti sementi o buccia di frutta
  • funghi essiccati e non confezionati commercialmente
Carne, prodotti della carne e pesce
  • carne tra cui fresca, essiccata, congelata, cotta, affumicata, salata o conservata — di tutte le specie animali (esclusa carne inscatolata)
  • salsicce, salami e affettati
  • pesce ed altri prodotti di mare
  • pasti confezionati e sotto vuoto contenenti carne
  • rimedi e farmaci che contengono materiale di origine animale
  • cibo per animali – tra cui cibo in scatola ed essiccato e supplementi
Latticini, uova e prodotti da uova
  • formaggio, latte, yoghurt, burro e altri prodotti caseari (condizioni particolati vengono applicate)
  • cibi confezionati e altri tipi di prodotto che contengono più del 10% di latticini o uova – interi, essiccati e liofilizzati – ad esempio preparati per dolci, salse per le insalate, maionese
Semi e noci
  • sementi tra cui semi di verdure, fiori e semi non identificati, mangime per uccelli e alcuni semi confezionati commercialmente (condizioni particolari vengono applicate)
  • regali, ornamenti e giochi riempiti con semi
  • pigne, granaglie, legumi tra cui lenticchie, cereali
  • chicchi di caffè crudo/verde
Piante e suolo
  • qualsiasi materiale vegetale, compresi i bulbi, piante intere, radici, fiori e steli
  • suolo, tra cui piccoli souvenir e piccoli campioni dal valore sentimentale
  • regali, decorazioni e giocattoli riempiti con paglia, materiale vegetale, sabbia o terra
Materiale vegetale
  • tè che contengono semi, pelle di frutta (per esempio buccia di mela e arancia) e pezzi di frutta
  • rimedi e medicine contenenti erbe, semi, corteccia, funghi e materiale vegetale secco (condizioni particolari vengono applicate)
  • pot-pourri e composizioni di fiori secchi
  • erbe secche o foglie
  • articoli di artigianato — tra cui ghirlande e decorazioni di Natale — contenente viti, mais, pigne, noci crude, semi, corteccia, muschio, paglia o altro materiale vegetale
  • elementi in legno con corteccia o con segni di presenza di insetti
Animali vivi, prodotti di origine animale
  • tutti i mammiferi, uccelli, uova e nidi di uccelli, pesce, serpenti, tartarughe, lucertole, scorpioni, anfibi, crostacei e insetti
  • souvenir, manufatti e altri beni costituiti da prodotti di origine animale come piume, denti, ossa, lana e pelo di animale
Materiale da laboratorio
  • campioni medici e animali
  • kit diagnostici e microorganismi (condizioni particolari vengono applicate)
LEGGI ANCHE:  Working Holiday Visa: miti, verità e approfondimenti

Cosa succede ai prodotti confiscati?

Molti prodotti inviati o portati in Australia possono portare malattie e insetti nocivi. Questi potrebbero mettere in serio pericolo la flora e la fauna australiana. Quando un prodotto viene confiscato per questioni di sicurezza biologica, il destinatario dell’articolo verrà contattato e avvisato. Gli verranno date diverse opzioni, a seconda del prodotto e del livello di rischio che porta:

  • trattare l’articolo per renderlo sicuro, ad esempio attraverso fumigazione o irradiazione
  • esportarlo o reinviarlo al mittente
  • farlo distruggere

Spedire farmaci

spedizioni AustraliaHo già spiegato un po’ quali farmaci si possono importare in Australia nella pagina DOGANA AUSTRALIANA: COSA SI PUO’ IMPORTARE, qui volevo dare qualche informazione per chiunque voglia farsi spedire dei farmaci in Australia.

E’ possibile importare legalmente dei farmaci e altri beni terapeutici per uso personale sotto il “Personal Importation Scheme“. Questa importazione personale avviene quando:

  • un individuo che si trova in Australia si organizza per farsi spedire dei beni terapeutici da un amico, un famigliare o da un distributore estero E
  • i beni farmaceutici sono per uso personale, per l’individuo stesso o per un membro della sua famiglia più stretta e non verranno venduti o distribuiti a qualcun altro

Grazie al Personal Importation Scheme è possibile farsi spedire una scorta di 3 mesi alla volta, alla massima dose raccomandata dalla casa farmaceutica, senza aver bisogno dell’approvazione del TGA (Therapeutic Goods Administration) se:

  • i beni farmaceutici sono per il proprio trattamento personale o di un immediato membro famigliare E
  • non rivenderete o darete il farmaco a qualcun altro E
  • quando possibile lasciate i medicinali o i dispositivi medici nella loro confezione originale con eventuali foglietti illustrativi annessi E
  • i beni non sono proibiti e non contengono sostanze controllate E
  • non sono iniezioni che contengono materiale di origine animale o umana (insulina esclusa) E
  • la quantità totale di bene importati in un periodo di 12 mesi non supera i 15 mesi di scorta del bene stesso (per le medicine si intende alla massima dose raccomandata) E
  • se i beni sono medicinali che entrano nella lista 4 o 8 del Poisons Standard, si ha un’appropriata prescrizione da parte di un medico australiano

Se volete farvi spedire una scorta superiore ai 3 mesi in una sola volta, dovrete chiedere ad un medico australiano di applicare per l’approvazione da parte del TGA sotto lo Special Access Scheme.

Valore totale dei prodotti: superiore a 1,000 AUD

La dogana australiana, per pacchi cui valore totale dichiarato supera i 1,000 dollari australiani, applica delle tasse e spese doganali.

Vi verrà inviata una prima lettera di avviso dalle poste australiane. Dovrete poi compilare una dichiarazione di importazione e farla avere alla “Customs and Border Protection“. Vi verrà poi fatto sapere il totale da pagare.

Finché non viene inviata la dichiarazione di importazione e non pagate il corrispettivo che vi verrà chiesto, non sarà permesso alle poste australiane di recapitarvi il pacco.

Per informazioni su come compilare ed inviare una import declaration (dichiarazione di importazione), potete leggere la pagina “Importare via posta” nel sito dell’immigrazione.

Valore totale dei prodotti: inferiore a 1,000 AUD

Se il valore totale dichiarato dei prodotti che inviate è inferiore ai 1000 dollari, allora i prodotti possono essere importati senza dovere pagare alcuna tassa (eccezioni: prodotti del tabacco e alcohol). Vi verranno consegnati a casa senza che dobbiate fare nulla.

Potrebbe esservi richiesto di dimostrare come avete fatto a dare un valore ai beni. In questo caso vi arriva una lettera che richiede di fornire delle prove. Se esse vengono accettate, i beni vi verranno consegnati, se vengono rifiutate allora dovrete fare una dichiarazione di importazione.

Alcohol e prodotti del tabacco

Valore totale inferiore ai 1000 AUD: vi verrà inviata una ricevuta di pagamento (tax invoice). Ci sarà il prezzo da pagare per importare l’alcohol o il tabacco in questione e non appena ricevono il pagamento vi inviano i prodotti.

Valore totale superiore ai 1000 AUD: dovrete fare una dichiarazione di importazione. Vi verrà poi detto quanto dovrete pagare per poter ricevere i prodotti.

In entrambi i casi: dovrete pagare!

Invio di regali

Non esiste più la concessione per beni inviati come regalo. I prodotti che vengono regalati, donati, prestati, o forniti senza pagamento in cambio, sono comunque soggetti ad una valutazione per imposte e tasse se hanno un valore totale superiore ai 1000 dollari o se sono alcohol e/o prodotti del tabacco.

Se non siete in grado di fornire prove del valore dei beni, la dogana userà altri metodi per valutare l’importo.

Consigli per le spedizioni

  1. Tanti prodotti che vorreste spedire sono già presenti qui in Australia, prima di fare tutto il processo pensateci bene. Ad esempio certi sughi della Barilla, l’aceto balsamico di Modena, la pasta all’uovo Agnesi, formaggio grana, prosciutto di Parma, pecorino e via dicendo si trovano o nei grandi supermercati oppure in negozietti specializzati.
  2. Evitate di inviare prodotti alimentari, vegetali o di origine animale.
  3. Quando compilate il modulo per la spedizione, fatelo in modo chiaro e corretto segnando tutto quello che è contenuto nel vostro pacco.
  4. Se inviate prodotti personali come scarpe o attrezzature che potrebbero essere sporchi di terra, assicuratevi di pulirli bene prima di impacchettarli.
  5. Nel vostro pacco non mettete paglia o materiale vegetale essiccato perché non possono essere spediti. Se volete proteggere prodotti fragili potete usare altri tipi di materiale, come giornali o gommapiuma.
  6. Se volete spedire cioccolatini o biscotti potete farlo basta che siano prodotti per uso commerciale (ad esempio i biscotti della mulino Bianco).
  7. Per spedire tartufo fresco (truffle) servono particolari permessi.
  8. Potete inviare formaggio (come parmigiano) se è stato creato e confezionato in Italia o in uno degli altri paesi approvati.
  9. Prosciutto di Parma e altri tipi di insaccati: serve un permesso speciale.
  10. Usate il sistema BICON nel sito del dipartimento per controllare le regolazioni del prodotto che vorreste spedire. Se non sapete bene l’inglese chiedete aiuto alla persona alla quale vorreste spedire le cose, suppongo lo sappia dato che vive in Australia :-)

39 thoughts on “Spedizioni per l’Australia: cosa si può e non si può spedire”

  1. Pingback: Da Napoli al resto del mondo: alcune dritte per la spedizione di alimenti verso l’estero | Il blog di Napoli
  2. Trackback: Da Napoli al resto del mondo: alcune dritte per la spedizione di alimenti verso l’estero | Il blog di Napoli
  3. Pingback: Passaggi per emigrare permanentemente in Australia
  4. Trackback: Passaggi per emigrare permanentemente in Australia

Comments are closed.