Browse By

Conto corrente in Australia

Aprire un conto corrente in Australia è una delle prime cose che dovreste fare, sia che siate sottto un Working Holiday Visa, uno Student Visa o un visto lavoro.

Avere un conto in banca significa libertà di movimento e di acquisto, soprattutto se considerate che qui trovate il pos ovunque e di solito non c’è un limite minimo da raggiungere per poter pagare con il bancomat o la carta di credito. Inoltre la carta bancomat che ti danno in Australia è una carta di debito ma che funziona anche sui circuiti Visa: può essere quindi accettata come carta di credito ma in realtà prende i soldi effettivamente presenti nel tuo conto.

Aprire un conto corrente

In Australia

Se aprite il conto corrente entro sei settimane dalla data del vostro ingresso in Australia, è tutto molto semplice: vi verrà richiesto solo il passaporto e un indirizzo di recapito che può essere anche quello dell’albergo. Se invece lo aprite dopo più di sei settimane allora dovrete passare un test a punti. Niente di preoccupante, tranquilli! Significa solo che oltre al passaporto dovrete allegare altri documenti che provino la vostra identità, fino al raggiungimento di 100 punti. Il passaporto ne vale già 70, potete poi mostrare la patente o documenti nei quali compaiono sia il vostro nome che l’indirizzo di residenza e quindi bollette, ricevute dei pagamenti dell’affitto o registrazione della macchina. Nel sistema di punteggio hanno valore (anche se non è alto) anche la tessera Medicare e qualsiasi altra tessera dove compare il vostro nome (come la tessera di una biblioteca o di un video noleggio).

Ottenere una carta di credito invece è tutta un’altra storia. Giustamente le banche non regalano soldi quindi dovrete provare di avere un contratto di lavoro di un certo tipo, un minimo salariale, documenti d’identità e un indirizzo di residenza fissa. Questo in linea generale, ogni banca avrà poi diversi requisiti.

Dall’estero

Volendo avete la possibilità di richiedere e aprire un conto corrente ancora prima di arrivare in Australia. Potete leggere l’articolo aggiuntivo se siete interessati.

LEGGI ANCHE:  Scegliere la banca - Come risparmiare in Australia parte 1°

Trasferimento di denaro

Spesso e volentieri quando si trasferiscono i soldi dall’Italia all’Australia (ma anche viceversa e anche con altri paesi), le spese di commissione che le banche applicano sono molto alte, per non parlare poi del cambio euro/dollaro che applicano.

Online si trovano diversi sistemi di trasferimento di denaro all’estero che promettono di farti risparmiare proprio su queste spese. Personalmente non ne ho mai utilizzato uno ma facendo delle ricerche ho trovato Transfer Wise che mi sembra molto affidabile, ottime recensioni e nato con il concetto di voler limitare queste spese. E’ anche in italiano (basta cambiare la lingua cliccando la bandiera che trovate in alto) così potete leggere e capire bene tutti i dettagli, nel caso in cui con l’inglese non ve la caviate benissimo :-)

Potete provare ad usare il calcolatore disponibile nel loro sito per capire quanto terrebbe di commissioni e confrontare poi con gli altri sistemi esistenti o con quello che prenderebbero le vostre banche.

Banche

Quando dovrete scegliere la vostra banca per aprire un conto corrente, fatelo non solo in base a quello che offre ma anche in base a quanto pensate di spostarvi in Australia. Ad esempio, se siete arrivati con un WHV e avete intenzione di girare tutto il paese, lavorare nelle zone più rurali e sperdute che ci siano allora scegliete la banca che è più diffusa sul territorio, così potrete facilmente trovare sportelli bancomat o filiali. Se infatti scegliete una banca locale, è difficile che al di fuori di quello stato riusciate a gestire al meglio il vostro conto.
Vi elenco le banche nazionali considerate top:

  • Commonwealth Bank – è la banca che ha la più diffusa rete di filiali e sportelli atm in Australia.
  • Westpac – opera in 7 nazioni dell’area del sud-pacifico, oltre che in Inghilterra, Stati Uniti, Cina e Hong Kong.
  • National Australian Bank -NAB- presente non solo in Australia ma anche in Nuova Zelanda, Inghilterra, USA e Asia.
  • Australia and New Zealand Banking Group -ANZ- è la quarta banca più importante d’Australia ma è presente in più di 25 nazioni e si contende con Westpac il titolo di leader per l’area
  • ING – la banca che ho personalmente; ho scritto un articolo proprio sul perché l’ho scelta :-)

17 thoughts on “Conto corrente in Australia”

  1. Pingback: Aprire un conto corrente australiano dall'Italia - Vivere in Australia
  2. Trackback: Aprire un conto corrente australiano dall'Italia - Vivere in Australia

Comments are closed.