Browse By

Comprare la prima casa in Australia

G’day folks!

Essere un immigrato spesso significa ricominciare da capo e non conoscere tutti i vantaggi che il nuovo paese, in questo caso l’Australia, ha da offrire.

Potreste pensare che questi vantaggi siano esclusivamente per i cittadini australiani o per le persone che abbiano ottenuto un visto permanente ma invece non è sempre così.

Con questo post vorrei condividere con voi uno di questi vantaggi che spesso non è conosciuto e sfruttato al meglio neppure dagli australiani stessi.

Si tratta del “First Home Saver Account” che tradotto letteralmente significa ” Conto risparmio per la prima casa”.

Questo conto può essere aperto da chiunque abiti in Australia sotto qualsiasi tipologia di visto, a condizione di essere Residents for tax purposes (se non sapete di cosa si tratta leggete la pagina sulle tasse per capire meglio).

Sicuramente queste informazioni saranno più adatte a quelli tra voi che si vogliono trasferire in Australia a lungo termine o permanentemente e che potrebbero considerare l’acquisto di una casa dopo qualche anno, ma penso possa essere un’ottima informazione anche per chi è sotto un Working Holiday Visa…non si sa mai cosa possa succedere dopo il vostro primo anno qui!

Vediamo dunque di cosa si tratta e i vantaggi e svantaggi del First Home Saver Account:

Questa iniziativa, creata e finanziata dal governo australiano, serve per aiutare nell’acquisto o costruzione esclusivamente della prima casa.

Ogni anno il governo verserà un contributo pari al 17 % sui primi 6.000 AUD che avrete versato. Questo significa che se depositate 6.000 AUD riceverete 1.020 AUD dal governo, se ne versate 4.000 AUD saranno 680 AUD e cosi via.

A questo vanno aggiunti gli interessi che la banca vi verserà, che in questo momento si aggirano tra un 3,00 % – 4,00 % e che saranno tassati al 15 % indipendentemente dall’aliquota in cui vi trovate alla fine dell’anno fiscale.

Se siete una coppia potete aprire entrambi un conto e dunque ricevere ambedue il contributo statale (vedi esempio alla fine).

Ora vediamo quali sono le condizioni e limitazioni per poter usufruire di questo incentivo:

  1. Dovrete risparmiare un minimo di 1.000 AUD all’anno su un periodo di 4 anni (possono anche essere non consecutivi).
  2. Il tetto limite per ricevere il contributo dal governo è stato fissato per ora a 90.000 AUD ma viene revisionato ogni anno. Una volta raggiunto questo limite potranno essere ancora versati sul conto i propri risparmi ma non ci saranno più i contributi da parte del governo.
  3. I risparmi accumulati possono essere usati unicamente per l’acquisto/costruzione della prima casa. Se decidete di non usarli per questa ragione saranno versati sul vostro conto pensionistico “Super Account” (se non sapete di cosa si tratta rimanete sintonizzati, ne discuterò più avanti).
  4. Nel caso in cui compriate una casa prima dei 4 anni, non potrete più depositare soldi sul conto una volta acquistata e potrete prelevare i soldi solo alla fine dei 4 anni e usarli per ripagare il mutuo.

La cosa migliore per riassumere il tutto a questo punto è fare un esempio pratico.

Prendiamo una coppia di neo-immigrati che ha dunque deciso di trasferirsi in Australia con la famigliola e che spera tra qualche anno di comprarsi una casa.

Supponiamo che ci sia un tasso di interesse del 3,5 % e che ognuno di essi apra un conto e versi 6.000 AUD all’anno a testa per ricevere il contributo massimo (credetemi che è più che fattibile, significa 115 AUD a settimana). Alla fine dei 4 anni si ritroverebbero con 59.200 AUD accumulati. Niente male vero?

LEGGI ANCHE:  Il prezzo medio delle case a Sydney: 1 milione di dollari

Ovviamente il periodo di 4 anni è  il limite minimo prima di poter usufruire dei risparmi, la coppia potrebbe benissimo aspettare altri 4 anni e raggiungere quindi una somma di 137.800 AUD prima di comprare la loro prima casa.

Quando siamo arrivati in Australia non sapevamo nulla di questo incentivo, se potessi tornare indietro saprei esattamente cosa farei.

Until next time,

Mr Big

20 thoughts on “Comprare la prima casa in Australia”

Comments are closed.