YEAH! Il Manuale di Sopravvivenza Working Holiday Visa Australia è stato completamente aggiornato, tanti nuovi capitoli, testi più completi, un nuovo design e copertina. Scoprilo qui :-)

In più

Visti lavoro per l’Australia

L’ho già scritto in altre pagine del sito ma lo ripeto anche qui: senza un visto NON si può entrare in Australia e solo alcune tipologie di visto permettono di lavorare legalmente e con condizioni diverse. A differenza dei visti per studenti o dei Working Holiday Visa, qualsiasi visto lavoro per l’Australia è abbastanza difficile da ottenere. Il governo Australiano tiene infatti sotto stretto controllo quest’area dell’immigrazione perchè è quella che determina lo sviluppo del paese. La selezione avviene in base alle necessità del paese stesso: se c’è bisogno di una determinata categoria di lavoratori, viene facilitato il loro ingresso, per tutti gli altri invece le cose si complicano.

Se volete informazioni generali su come scrivere un curriculum australiano o su come trovare lavoro in Australia guardate la sezione LAVORARE IN AUSTRALIA.

Visti che permettono di lavorare

Per fare chiarezza vi elenco quali sono i visti che permettono di lavorare in Australia:

  • Student Visa – in generale si può lavorare per un massimo di 20 ore a settimana, o 40 ore ogni due settimane. Alcune categorie di visto studente permettono di lavorare full time sia all’applicante primario che ai famigliari dipendenti.
  • Working Holiday Visa – permette di lavorare full time ma solo per un massimo di 6 mesi con lo stesso datore di lavoro.
  • Visti lavoro – questi visti, di cui parlerò tra un secondo, sono stati creati apposta per permettere agli stranieri con le giuste caratteristiche di venire in Australia per lavorare.

Visto lavoro: categorie

Ci sono tre grandi categorie di visti lavoro:

  1. POINTS BASED SKILLED VISA – sono quelli che io chiamo “visti indipendenti” e che dipendono dalle specializzazioni e caratteristiche individuali
  2. SPONSORSHIP VISA – richiede la presenza di un datore di lavoro australiano che faccia da sponsor
  3. BUSINESS VISA – sono i visti per aprire un’attività in Australia o per fare degli investimenti

Points Based Skilled Visa

Per poter richiedere uno Skilled Visa è necessario raggiungere un punteggio minimo in un test a punti, il points test (spiegato in questo articolo aggiuntivo).

Queste sono le 4 tipologie di Skilled Visa che si possono richiedere

  • SKILLED INDEPENDENT VISA – subclass 189
  • SKILLED NOMINATED VISA – subclass 190
  • SKILLED REGIONAL PROVISIONAL VISA – subclass 489
  • SKILLED REGIONAL PERMANENT  VISA – subclass 887

Per poter chiedere questi visti è necessario:

  • nominare un’occupazione (nominated occupation) che rientri in una di queste liste:
    • SKILLED OCCUPATION LIST – SOL – valida per i visti:
      – Skilled Independent Visa – subclass 189
      – Skilled Regional Provisional Visa – subclass 489 (se sponsorizzati da un parente eleggibile)
    • CONSOLIDATED SPONSORED OCCUPATION LIST – CSOL – valida per i visti:
      – Skilled Nominated – subclass 190
      – Skilled Regional – subclass 489 (se nominati da uno stato/territorio)
  • passare uno skills assessment (valutazione delle vostre capacità per l’occupazione che nominate)
  • passare attraverso SkillSelect
  • raggiungere una soglia minima nel points test
  • ricevere un’invitation (invito ad applicare per il visto)

Potete leggere questo articolo aggiuntivo per capire i requisiti generali di ciascun visto.

LEGGI ANCHE:  Visti lavoro per l'Australia: Skilled Visa
Skill Select

Prima di poter inoltrare l’application di richiesta di un visto lavoro skilled, bisognerà inoltrare via online una Expression of Interest – EOI allo Skill Select.
E’ come se vi proponeste al dipartimento di immigrazione ed esprimeste la vostra intenzione a richiedere un visto lavoro skilled. Se il dipartimento ritiene che abbiate le capacità e le carte in regola, vi verrà inoltrata una invitation a procedere e quindi a richiedere il visto stesso.

Quando inoltrate la EOI per un visto lavoro allo Skill Select, potete indicare se siete disponibili ad essere sponsorizzati da uno stato o territorio e se siete disponibili a lavorare in zone regionali.

Regole generali

In linea generale queste sono le regole da seguire se si vuole inoltrare una Expression of Interest:

  • Soddisfare i requisiti del visto lavoro che si vuole richiedere.
  • Raggiungere la soglia minima di 60 al points test. Questo non significa che avendo i 60 punti abbiate la certezza che la vostra EOI venga accettata. Per rendersi conto su che punteggio il governo si sta basando per la vostra categoria di lavoro, ogni mese verranno pubblicati sul sito i punteggi minimi delle EOI che sono state accettate nel mese precedente.
  • Il punteggio che si dichiara di avere nel points test dovrà essere uguale o superiore a quello che si dimostrerà di avere nella effettiva application del visto qualora venga accettata la vostra EOI.
  • Non sarete obbligati ad inviare alcun documento che provi il soddisfacimento dei requisiti. Però dal momento in cui riceverete l’invito a procedere con l’application del visto, avrete 60 giorni per far avere al governo tutte le prove richieste. In caso contrario, verrà ritirato l’invito.
Ruolo dello Skill Select

Tramite Skill Select vengono ridotte le tempistiche del processo di approvazione di un visto, perché l’immigrazione non si ritroverà più sommersa di application, spesso non idonee, ma riceverà solo quelle di chi è già stato selezionato dallo Skill Select perché ritenuto IDONEO.

Vengono inoltre selezionati gli immigrati a priori, in base alle necessità del paese e al numero di persone interessate ad un determinato visto. Si cerca anche di spingere la gente nei posti dove c’è carenza di una determinata categoria di lavoratore, per incrementare l’economia e lo sviluppo in quelle zone ancora poco sviluppate (zone regionali).

Employer Sponsored Visa

visto lavoroI visti di sponsorizzazione sono quei visti che vengono rilasciati quando si trova un datore di lavoro intenzionato ad assumervi e a sponsorizzarvi per la richiesta del visto.

Per poter essere assunti dovete dimostrare di essere qualificati e avere le capacità e/o l’esperienza in una determinata occupazione richiesta in Australia ed elencata nella Consolidated Sponsored Occupation List (CSOL).

Nella categoria degli Employer Sponsored Visa ci sono 3 tipi diversi di visto.

  • TEMPORARY WORK VISA – subclass 457
  • EMPLOYER NOMINATION SCHEME VISA – ENS – subclass 186
  • REGIONAL SPONSORED MIGRATION SCHEME VISA – RSMS – subclass 187

Il primo è un visto temporaneo mentre gli altri due sono permanenti.

Per questa categoria di visti è ESSENZIALE la presenza di un datore di lavoro che per poter diventare sponsor deve rispettare le condizioni poste dal dipartimento. Condizione che non sono per niente facili soprattutto da quando il governo ha dato un giro di vite e ha reso più difficile riuscire a sponsorizzare un lavoratore straniero.

E’ quindi importante che comunichiate con il vostro sponsor, che vi accertiate che capisca queste condizioni e che si informi su come funziona il processo di sponsorizzazione.

Nel caso dei visti di sponsorizzazione non bisogna passare il test a punti. Potete leggere questo articolo aggiuntivo per capire i requisiti generali di ciascun visto.

LEGGI ANCHE:  Tipologie di visti di sponsorizzazione

Business Visa

Nel gruppo dei visti lavoro ricadono anche i visti per aprire un’attività in Australia, proprio perché permettono di venire qui e lavorare per mantenere il proprio business.

Rispetto a poco tempo fa il numero di tipologie di business visa disponibili è diminuito molto e al momento ci sono un totale di tre business visa disponibili. Se nel sito dell’immigrazione ne trovate altri rispetto a quelli che nominerò è perché sono visti chiusi a nuove applicazioni o che sono consecutivi a visti che sono stati ormai chiusi.

  • BUSINESS INNOVATION AND INVESTMENT PROVISIONAL VISA – subclass 188
  • BUSINESS INNOVATION AND INVESTMENT PERMANENT VISA – subclass 888
  • BUSINESS TALENT PERMANENT VISA – subclass 132

Il primo e il secondo sono lo stesso tipo di visto, quello che cambia è la loro durata. Il primo è un visto temporaneo (provisional) il secondo è a tempo indeterminato (permanent) e sono strettamente correlati. Il visto 888 si può chiedere dopo essere stati in possesso del 188. Niente scorciatoie. Il terzo è un visto permanente e si può richiedere direttamente.

Non entrerò nei dettagli, affrontati comunque nel manuale per emigrare in Australia, voglio solo dire che aprire un’attività in Australia è molto più complesso di quanto molti di voi possano pensare. Ci sono condizioni molto rigide e requisiti abbastanza alti da soddisfare, ma se avete già un’attività avviata in Italia, o in qualsiasi altro paese, allora potreste pensare di informarvi di più e capire se potrete richiedere un business visa.

Condividi se ti è stato utile!

55 thoughts on “Visti lavoro per l’Australia”

  1. Carlos says:

    Qualcuno sa che tipo di visto dovrei fare per la nazionalita rumena? Io vorrei partire con la mia fidanzata di origine italiana a farci l’esperienza e a vivere di là per un tempo. Non vorrei che magari arrivo fino là e mi rimandano indietro. Se qualcuno ha qualche informazione sarei grato!

  2. Massimiliano says:

    Ciao a tutti,
    volevo chiedere se qualcuno di voi mi sa dare indicazioni su quale Visto o documenti siano necessari per poter inviare un tecnico Italiano ( pagato in Italia ) ad eseguire dei lavori di manutenzione ad un macchinario presso Melbourne. Il tecnico dovrà rimanere in Australia circa mese.
    Vi ringrazio
    Massimiliano

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Massimiliano, ti consiglio di contattare un agente di immigrazione!

  3. Denis says:

    Ciao Francesca complimenti per il tuo blog!
    Volevo porti una domanda: io sono australiano di nascita per cui ho il passaporto australiano e volevo portare la mia ragazza italiana per cui passaporto italiano. Volevamo trasferirci a vivere in Australia , non ho intenzione di sposarmi e stiamo insieme da oltre 10 anni, che tipo di visto devo richiedere per lei? Come mi devo muovere perché tutti fili liscio? Grazie sin d’ora per il consiglio. Denis

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Denis, grazie per i complimenti!
      Dovreste chiedere un partner visa, ho scritto un articolo che trovi qui http://vivereinaustralia.com/blog/partner-visa-per-australia/
      Good luck!

  4. Adriano says:

    Salve , volevo farvi una domanda visto che non è riportato sul post. Per ottenere la work visa o il permanet visa è necessario avere una laurea o 5 anni di esperienza lavorativa nello stesso ambito ? Grazie per la risposta.

  5. Giuseppe says:

    Ciao, mi chiamo Giuseppe e ho 19 anni. Fra poco uscirò da un liceo scientifico, con un semplice diploma. Dovrei scegliere un’ universitá, ma sento che non fa per me, nonostante studiare non sia un problema. Di lavorare senza una laurea in questo paese non se ne parla, e non ho nessun familiare o amico che potrebbe darmi una mano. La mia, per ora, è poco piu che una curiositá: quali sono le possibilitá per un ragazzo della mia etá di stabilirsi in australia? Mi pare di capire che non sia affatto semplice, ma sono disposto a qualunque sacrificio. Se ho ben capito dovrei teoricamente richiedere uno student visa. Qualcuno potrebbe darmi qualche consiglio? Anche solo alcune generalitá, grazie

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Giuseppe, se non hai esperienza lavorativa e nessuna qualifica professionale (con un liceo scientifico non fai granché) è difficile trovare un lavoro che non sia temporaneo (come cameriere etc…) in qualsiasi parte del mondo.
      Quindi sì, sarebbe difficile anche qui in Australia a meno che tu non decida di qualificarti. Potresti venire qui con un Working Holiday Visa per iniziare a lavoricchiare e ad ambientarti oppure potresti trovare un corso che ti piace, iscriverti e richiedere uno student visa.
      Studiare qui però può essere costoso, quindi fai bene i conti prima di intraprendere un’avventura del genere!
      Un grosso in bocca al lupo :-)

  6. fabio says:

    ciao, il working holliday vale dal momento in cui lo fai online o da quando metti piede effettivamente sul suolo australiano ?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Fabio, ho spiegato tutto nella pagina del Working Holiday Visa.
      Good luck!

  7. Federico says:

    Ciao mi chiamo Federico, sono in australia da un anno e mezzo, lavoro a Melbourne. Il mio Boss mi ha detto che mi farebbe da sponsor..cosa dovrei fare io e cosa dovrebbe fare lui? Ielts test quando va fatto?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Federico, consiglio al tuo capo di leggere nel sito dell’immigrazione le informazioni ufficiali. Se pensa sia troppo complicato o difficile da gestire da solo, allora vi consiglio di rivolgervi ad un agente di immigrazione.

  8. Anto says:

    Ciao,,,,ho una zia che ha cittadinanza australiana.ha un resturante .lei mi vuole assumere . Secondo te posso rimanere in Australia lavorando da Mia zia ? Che tipo di visa devo prendere. ? Grazie..

  9. Enzo says:

    Ciao sono un Pizzaiolo istuttore ho 35 anni, ho ricevuto una lettera di invito per tre mesi da una pizzeria italiana per svolgere l’attività di tutor freelance e insegnare loro a fare l’autentica pizza italiana, ho fatto io stesso l’applicazione per il Visa 400 ma purtroppo e inaspettatamente mi è stata rifiutata, Visa refused dicendomi che poichè la pizzeria mi offriva un premio presenza di 20$ l’ora e non mi pagava viaggio e alloggio “Questo dice l’esaminatore è inconciliabile con la richiesta di una figura altamente qualificata che viene chiamata dall’italia per tre mesi”. Lascio a voi il commento. La mia domande è, posso presentare una nuova domanda di Visa chiedendo di rivedere le condizioni di invito o ormai mi sono bruciato??..Grazie per l’aiuto e complimenti

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Enzo, non posso darti un consiglio diretto e personale, ti consiglio di contattare un agente di immigrazione!
      In bocca al lupo

  10. Fabio says:

    Ciao. Sono un militare con ventennale esperienza. Ho saputo che le Forze Armate australiane cercano personale straniero qualificato. Hai mai conosciuto qualche italiano che ha fatto il “transito” ?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Fabio, no non conosco nessuno che abbia intrapreso quel tipo di percorso!

  11. afaq says:

    Ciao ma se arrivo una Volta in australia e mi finisce il visto e sto in australia dp cosa mi fanno.
    Tipo se uno sta Li senza documenti cosa Li fanno gli lasciano a lavorare o gli mandono al suo paese di origine o da dv era venuto.
    A uno che nn ha documenti nn ha casa ne da mangiare cosa gli fanno e ce la possibilita che gli danno I documenti come in italia.

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Afaq, ti sbattono fuori dal paese!

  12. jonathan says:

    ciao sono un ragazzo di 32 anni,ho una qualifica da falegname e vorrei riuscire a trovare un lavoro in australia.ho già avuto un esperianza in australia nel 2001, di circa quattro mesi.ma non avevoil visro turistico.mi chiedevo,come potevo fare la domanda per visto di lavoro.ho provato più volte ad iscrivermi al sito.ma non mi arriva niente come email.se mi puoi aiutare,sarei molto contento!!!!!!grazie e buon lavoro………

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Jonathan, per le email dovresti controllare che non finiscano nella tua cartella di posta indesiderata, a volte succede. Per il resto, ho appena pubblicato un manuale sui visti australiani dove spiego come fare per riuscire a rimanere in Australia a tempo indeterminato, credo potrebbe esserti d’aiuto.
      In bocca al lupo!
      Francesca

  13. fabio says:

    ciao, è da tempo che sogno l’Australia, ma non so da dove cominciare, voglio andare via dall’Italia perché è diventato un paese invivibile e incivile a partire dalle istituzioni, io qui sono un elettricista con due anni di esperienza lavorativa presso una ditta, un diploma statale come tecnico elettrico e un corso specializzato presso scuola radio elettra. Ti prego tu che sei immigrata prima di me e che soprattutto sei riuscita a integrarti dammi una mano nel tentare. Ho 26 anni e tanta voglia di andare via, di lavorare e di imparare.

  14. Simone says:

    Ciao Francesca, innanzitutto volevo farti i complimenti perchè sei un esplosione di positività e ottimismo…grandissima!
    Io mi chiamo Simone, sono un architetto di 27 anni e voglio trasferirmi in Australia. Sono ancora nelle fasi preliminari (quelle che ti fanno venire l’adrenalina per capirci) …secondo te sarebbe meglio trasferirsi con un WHV di 1 anno per poi trovare una Sponsorship durante quel periodo, oppure provare ad inviare cv dall’ Italia e tentare di ottenere una Sponsorship sin da subito?
    Da parte mia ho un buon livello d’inglese (anche se non ho alcun certificato), un paio d’anni di esperienza e tanta tanta volontà! ;-)

  15. Sara says:

    Ciao, cosa sai della ricerca di militari? So che hanno di nuovo aperto le selezioni x soldati con esperienza. Che stile di vita hanno lì? I salari su che livello sono? Grazie mille!!

  16. Mihaela says:

    ciao,mi chiamo Mihaela e sono rumena ma sono residente in italia con la mia famiglia,mio marito e le nostre bambine Daria da 6 anni e Sonia da 18 messi vorrei tanto andare con la mia famiglia in australia vorrei capire che opportunita ci sonno per arrivarci con il visto lavoro viaggio grazie di cuore

  17. Nicola says:

    Salve.. Visto la crisi in italia e un po in linea generale in Europa x l inflazione dell euro mi piacerebbe fare un esperienza lavorativa in Australia,, Melbourne ma se ho capito bene ci dovrebbero essere problemi per la mia eta ho 32 anni e non so se la mia professione da aerografista e tatuatore possa essere accolta come gli altri lavori…sono diplomato come ragioniere I.T.C. e ho fatto 2 anni di liceo artistico…ho studiato inglese di base nel diplomarmi

    1. giuseppe says:

      ciao nicola io da qualche mese ho preso la qualifica di tatuatore, ancora non posso chiamarmi tale ma mi piacerebbe avere qualche info su come poter spostarmi in australia esercitando questo mestiere….le informazioni su internet sono molto vaghe!
      sperando che tu abbia più informazioni di me, grazie in anticipo
      Giuseppe.

  18. Emanuele says:

    Ciao Francesca ho una questione spinosa da porti.
    Ti premetto che nel 2010 ho conseguito il titolo di studio di Infermiere Professionale e a tutt’oggi purtroppo a parte delle parentesi di alcuni mesi non sono riuscito ad inserirmi nell ambito lavorativo che mi compete.
    So quindi che la mia professione è una di quelle che rientrano a pieno titolo in quelle ricercate in Australia seppur con l ‘onere di frequentare dei corsi integrativi per il riconoscimento del mio percorso di studi: il mio problema e dubbio è però un altro.
    Attualmente ho 38 anni e purtroppo all’età di 20 anni ho avuto un imbarazzante problema giudiziario che mi ha comportato un decreto di condanna per atti osceni in luogo pubblico. ora non sto qui a divulgarmi sulle questioni dell’episodio nè tantomeno voglio cercare scusanti o comprensione da parte tua.
    Quello che volevo sapere è se il fatto di avere alle spalle una condanna penale, seppur di lieve entità, possa comportare a priori una causa ostativa alla possibilità di trasferirmi in Australia ed eventualmente a chi io possa rivolgermi per sciogliere questo dubbio.
    Ti ringrazio anticipatamente del tempo che vorrai dedicarmi rispondendomi. Grazie mille e buon 2014.

  19. ciro 77 says:

    Ciao Ragazzi allora che dire dell’Australia be, sono partito a luglo per questa fantastica esperienza ,
    ottimo stile di vita , città giovanili . popolo multiculturale giovane, ma le leggi ajme
    allora partiamo dal fatto che se hai superato i 30 come me 36 anni se obbligato a frequentare scuola almeno che tu
    non sia già preparato alla lingua e certifichi che hai studiato
    2 trovare lavoro e come trovare un ago in un pagliaio
    c’e’ ma non c’e’, i lavoretti come lavapiatti, camerieri ecc. ecc. c’e’ ne sono a palla
    ma se andiamo su lavori professionali come il mio, io sono un tecnico nel settore ferroviario
    sono un elettromeccanico devi prenderti una serie di abilitazioni, ma che si dovra costruire uno shuttle?
    tutti engeenering, tutti manager, tutti project and constuction, ma la mia domanda è
    chi lavora con tutti sti ingegnieri che è che fa l’eseguzione dei lavori ma e un mistero
    per dirne una non ho mai lavorato nelle costraction ” il muratore ”
    e pure per quella hai bisogno di una certificazione, la white card .
    Poi non parliamo degli agent immigration ” sono i più parassiti in assoluto

    campono e vivono con i sogni e le speranze altrui
    appena arrivato andai da uno di questi
    solo per dirmi 4 c……….zate che già sapevo da me havoluto la bellezza di 120 dollari
    ero entrato in quella room con delle speranze e togliermi qualche dubbio
    ma ajme uscito di li non per i 120 dollari che ero punto e a capo,
    alla fine ho fatto 4 mesi di scuola che per lo meno quelli hanno dato i risultati ,

    spendendo tra visto e scuola attorno ai 4500 20 settimane di scuola poi c’e’ l ‘assicurazione
    che è obbligatoria , finiti i 20 week di school , sono stato costretto a ritornarmene in Italy
    perchè lavoro 0 aspettativa lavorativa terminata , soldi off limit
    e quindi ho deciso che finire la scuola qui in Italia per L’I:E:L:T:S e la soluzione migliore
    se sei giovane e non hai da dare conto ok ti fai una bella esperienza
    ma se hai famiglia ti consiglio di andare con i piedi di piombo altrimenti sei fottuto .
    Spero che la mia storia sia d’aiuto a qualcuno o qualcuno mi può consigliare come fare meglio
    grazie……………………………………………………..

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Ciro, non commenterò ogni frase che hai scritto se no non ne uscirei più, perchè ce ne sarebbe da controbattere.
      Credo che ognuno abbia esperienze diverse in Australia e che ognuno prenda decisioni diverse, più o meno giuste. Anche noi siamo arrivati qui e abbiamo dovuto iniziare da zero. In due anni e mezzo abbiamo ottenuto un visto permanente. Evidentemente le decisioni che abbiamo preso sono state quelle giuste.
      Voglio specificare a chiunque legga il tuo commento che questa è stata la tua esperienza e che con quello che hai scritto non sono d’accordo neppure all’1%. Non sono d’accordo sul discorso dei migration agent, nè sul lavoro nè sul fatto che ti lamenti perchè devi comprovare la tua qualifica da elettromeccanico. E’ ovvio che devono verificare che tu sia effettivamente in grado di fare quel lavoro perchè hai studiato in un paese e un continente diverso. Cosa ti aspetti? Il tappeto rosso?
      Mio marito ha studiato due anni in Australia per diventare una di quelle persone misteriose di cui parli e che assiste gli ingegneri e i project manager nel settore delle costruzioni. Ha appena ottenuto un lavoro in un ente governativo e un contratto a tempo indeterminato. Come vedi le cose sono possibili se si è disposti a fare dei sacrifici e ad accettare le regole che ci sono qui.
      Prima di emigrare o quando si arriva in un nuovo paese bisogna avere la pazienza di informarsi al massimo per poter evitare di fare troppi errori e bisogna anche avere la voglia di mettersi in gioco e farsi il culo. Se non hai qualifiche riconosciute qui fai in modo tale da renderle valide, se non sai l’inglese studi per impararlo, se non hai neppure una qualifica ne prendi una. Non si può pretendere di arrivare qui e trovare tutto spianato e dritto.
      Ma alla fine va bene così: è una selezione, c’è chi ce la fa e chi no ed evidentemente chi non ce la fa è perchè non lo vuole davvero o non è disposto a mettersi in gioco al cento per cento stando alle regole dell’Australia.
      Scusa l’impetuosità delle mie parole ma non mi piace quando leggo certo cose!
      Good luck

  20. luigi 89 says:

    Sono Luigi e ho 25 anni !!! Ho un diploma di elettronica e telecomunicazione ,ma svolgo da Ben 6 anni attivitä di imbianchino e cartongessista !!! Secondo lei potrei avere Fortuna con la Mia professione in Australia e quale visto mi consiglia di chiedere???

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Luigi, non sono una consulente! La cosa migliore è rivolgersi ad un agente di immigrazione per poter capire quale visto è meglio richiedere in base alla propria situazione.
      In bocca al lupo

  21. Lara says:

    Ciao io è la mia famiglia stiamo pensando di cambiare vita e trasferirci in Australia. Siamo italiani ma da più di dieci anni viviamo in Svizzera. Ho controllato la lista dei lavori per ottenere i punti per la vista ma il nostro lavoro non c’è. Cosa significa? Noi abbiamo cominciato entrambi come croupier/dealer e poi siamo stati promossi ispettori/table manager e mio marito duty manager! Puoi aiutarci? Un caro saluto e grazie per tutte le info che si possono trovare sul tuo sito. Ciao

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Lara,
      per chiarirti le idee sui visti e sulle possibilità che avete, la cosa migliore che potete fare è consultare un agente di immigrazione.
      In bocca al lupo

  22. Francesco says:

    Ciao a tutti ho appena applicato per il 457, spero mi arrivi presto, volevo chiederti se ho l’obbligo di lavorare con lo stesso datore o posso cambiare??? Se cambio poi per applicare eventualmente con un rsms devono passare sempre 2 anni con lo stesso datore? Oppure i 2 anni partono da quando mi arriva approcano il 457??? Grazie mille

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao, sei obbligato a rimanere con il datore che ti sponsorizza. Se cambi ricominci da zero la conta degli anni.

  23. Nicola says:

    Ciao siamo una famiglia composta da 2 adulti (37 e 34 anni) ed una bimba di 4 anni.
    Saremmo intenzionati a trasferirci in Australia per vivere e lavorare in maniera permanente, i nostri dubbi sono legati alla difficoltà di districarsi nella molteplicità di visti e soprattutto non capiamo se per esprimere una richiesta di lavoro bisogna offrirsi con la propria qualifica o se c’è la possibilità di scegliere in qualche eventuale lista di qualifiche richieste dal governo Australiano.
    Insomma bisogna prima essere sponsorizzati o possiamo inoltrare subito la propria richiesta e attendere risposta?
    Grazie mille e complimenti!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Nicola, ti consiglio di contattare un agente di immigrazione che ti spiegherà come fare!
      Good luck

  24. Alessandra says:

    Ciao Francesca…ma mi viene un dubbio: il livello inglese come viene valutato? Ho parlato con il Consolato e mi hanno detto che serve il IELTS. Ti risulta? Calcola che il mio lavoro è tra le professioni richieste e devo convalidare la laurea.
    Ancora un dubbio..come funge lo sponsor? Cioè te lo trovano loro o devi cercarlo tu? E la destinazione? Sono loro a dirti in che zona devi andare perchè c’è carenza o decidi tu?
    Grazie della tua infinita disponibilità!
    Alessandra

    1. Alessandra says:

      SCUSA….ho letto solo ora che anche tu parli dello IELTS in una sezione dedicata al lavoro…Imparo una cosa: prima di fare domande devo leggere ogni singolo angolo di questo bellissimo sito!!! Ciaoooo

      1. Immigrata allo Sbaraglio says:

        Eheheh! Eh sì, meglio leggere prima!

  25. anna says:

    ciao! cercando di capirci qualcosa nei visti (leggendo direttamente del sito del governo), ma con molti dubbi, ti chiedo: un datore di lavoro sponsor si considera australiano anche se non e’ di nazionalita’ australiana ma e’ per esempio residente permanente…..(tipo se mi assume un italiano che ha una azienda in autralia) + il ricongiungimento familiare di coniuge e figli puo’ avvenire solo in possesso di un visto permanente??
    ti ringrazio se per caso hai una idea piu’ chiara della mia, altrimenti cerchero’ di capire meglio la normativa!!
    good luck!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Anna, sì, una persona che ha un business in Australia ed è permanente può sponsorizzare, ma ci sono diversi requisiti che il datore deve avere, come forse avrai già visto nel sito del governo!
      No, figli e coniuge pososno rientrare sotto lo stesso visto del richiedente primario anche se il visto è temporaneo. E’ così per tutti i visti eccetto il WHV.
      Good luck!!!

  26. Gioele says:

    Ciao grazie delle info e avevo messo il mio link di Facebook perché comunque li non pubblico la mia vita privata solo la mia vita sociale quindi non me ne ero preoccupato più di tanto anche per farti conoscere che tipo sono nella vita, ho visto giorni fa il video su you-tube, fantastici, un riassunto di quasi tre anni in pochi minuti, ho visto la vostra nuova casa e anche se sicuramente ha un costo maggiore d’affitto però è tutta un altro passo in confronto a quella vecchia che era molto simile ad una bettola anche se ha segnato la vostra prima avventura, spero di poter raggiungere quella terra meravigliosa un giorno.
    Comunque sto valutando anche altre strade in attesa di vendere la mia attività. Un bacio dall’Italia e meglio ancora dall’Abruzzo

  27. Wildchild says:

    Ciao Francesca! Mi chiamo Ugo e vorrei veramente lasciare l’Italia.

    Sono un Ing. Elettronico e Project Manager. Secondo te che possibilità ho di spendermi li nel downunder? Inoltre ha senso mandare CV dall’italia oppure ti considerano SOLO se vivi la?

    Come inglese sono sul B2.2 / C1 (sarebbe un IELTS 6,5/7)

    Oramai ho raggiunto il limite di sopportazione… :(

    Accetto ogni tipo di suggerimento!

    Grazie mille!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Ugo, persone con la tua qualifica in linea generale sono richieste, la tua professione rientra anche nella SOL, sei quindi nei “top”. Se poi hai esperienza lavorativa nel tuo settore e non sei troppo in là con l’età ancora meglio.
      Non è detto che le aziende ti considerino solo se vivi qui, esistono anche eccezioni dipende dal quanto “vali” per loro. Prova a spedire qualche curriculum dall’Italia, giusto per iniziare a capire che tipo di risposta ricevi.
      Se fossi in te, ci proverei al 100%!
      In bocca al lupo

      1. Wildchild says:

        32 anni! Però il problema di fondo è che ogni volta che faccio un application, vengo murato con la frase “hai un bel resume (“impressive”) però la ricerca è per persone che vivono in AU”.

        Ma una domanda: Ha senso appoggiarsi ad un Migration Agent?

        Grazie mille per la disponibilità,

        Ugo

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Il migration agent non serve per trovare un lavoro ma per capire qual è il percorso migliore a livello di visti.
          Già il fatto che le aziende ti rispondano e ti dicano che hai un impressive resume dovrebbe darti un po’ di coraggio. Sta a te decidere se rischiare e cambiare oppure no!
          Good luck

        2. Wildchild says:

          Ok allora vedremo di trovare il modo di correre qualche rischio produttivo :)

          Grazie per le info.

  28. Matteo says:

    Grazie mille per la delucidazione!! Ora mi sono chiare molte cose!

  29. Gioele says:

    Ciao mi chiamo Gioele, ho famiglia, un piccolo nucleo di 3 persone, il mio bimbo Sasha ha quasi 10 e sono all’incirca un annetto che sto pensando di andar via dall’itlaia, non perchè non lavoro, anzi ringraziando Dio riesco a tirare avanti o quasi.
    Abito in un paesino del centro Italia precisamente in Abruzzo in prov. di Chieti e ho una piccola attività al centro di Pescara, è una piccola pizzeria al taglio e al piatto tutto d’asporto e domicilio, il mio desiderio era proprio quello di trasferirmi in Australia per trovare lavoro nel mio campo con il desiderio in futuro di aprirmi un attività li, ho solo qualche piccolo freno, dovrei vendere la mia attività qua che diventa sempre più improbabile a causa di questa mega crisi pilotata che sta portando l’Italia al lastrico, non conosco quasi nulla d’inglese e quindi penso che se riuscirò a fare il salto dovrei frequentare una scuola d’inglese li in Australia e ultimo freno mia moglie che non è pienamente convinta avendo casa di proprietà (ancora della banca visto che stiamo cercando di pagare un mutuo che diventa sempre più difficile), avendo ora 47 anni pensi che avrei delle probabilità di trovare lavoro come pizzaiolo da quelle parti? La città che avrei scelto per il grande salto è Melbourne, sarà per il clima fresco, sarà che forse li ci sono molti abruzzesi ed è vicino (per dire) alla montagna, è un posto che mi affascina, che ne pensi?
    Grazie, ho letto tutta la tua storia fantastica, ti stimo anzi vi stimo e spero per il tuo Mr Big che possa continuare a lavorare li che gli possano rinnovare il contratto a tempo indeterminato ciao.
    Domanda che mi incuriosisce, perchè chiami il tuo uomo Mr Big? Forse ha a che fare con il gruppo musicale hard rock dei Mr. Big?

    Dimenticavo il motivo per cui voglio scappare dall’Italia è la pressione fiscale troppo alta e per mio figlio che non avrebbe futuro qua, ho un’amica a Sidney ed un altro molto avanti negli anni che vive a Perth ma purtroppo abbiamo perso i contatti, io ho tutto il coraggio di questo mondo ed è ovvio che non sogno e non mi aspetto di trovare il paradiso ma di poter vivere in modo più tranquillo e normale si, qua lavorando in proprio mi alzo la mattina alle 6 e rientro a casa alle 23:00 circa dal lunedì al sabato domenica solo pomeriggio a chiusura circa 22:00-23:00.
    per poi non ritrovarmi nulla in tasca. Che ne dici?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Gioele, innanzitutto grazie per i complimenti!
      Seconda cosa, ho unito i tuoi tre commenti in uno solo. Terza cosa, ho eliminato il link al tuo profilo personale di facebook perchè non mi sembrava il caso di tenerlo.
      Ok, sei hai già letto un po’ delle mie risposte alle domande che mi vengono fatte probabilmente saprai già cosa ti dirò, ovvero che la cosa migliore da fare è consultare un agente di immigrazione.
      Da parte mia posso darti la mia opinione, ovvero che a 47 anni il problema non è trovare o meno un lavoro, perchè la sensazione che ho è che ci sia sempre bisogno di pizzaioli “veri” qui in Australia, il vero problema è il visto. Di solito il limite massimo è 50 anni dopo di che…ciccia.
      Comunque ripeto, contata un agente, fatti fare una valutazione della tua situazione e poi decidi cosa fare!
      Perchè Mr Big? Se leggi qui lo scoprirai http://vivereinaustralia.com/blog/chi_e_immigrata/
      Un grosso in bocca al lupo

  30. carmen colangelo says:

    Ciao mi chiamo Carmen ed ho appena applicato per il visto 457 . Qualcuno sa dirmi quanto tempo passa prima che immigrazione mi approvi la mia domanda ?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Carmen, basta guardare nel sito dell’immigrazione australiana. Ho trovato questa tabella.
      Good luck!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *