YEAH! Il Manuale di Sopravvivenza Working Holiday Visa Australia è stato completamente aggiornato, tanti nuovi capitoli, testi più completi, un nuovo design e copertina. Scoprilo qui :-)

In più

Visti lavoro per l’Australia: Skilled Visa

Nella categoria “Skilled Visa”, chiamati anche “points based visa” ( -> visti basati sui punti) ricadono quei visti lavoro per l’Australia che NON necessitano della presenza di uno sponsor per poter essere richiesti ed ottenuti.

Sembra fantastico no? Quanti di voi vorrebbero venire a vivere e lavorare in Australia ma non riescono a trovare uno sponsor? I visti Skilled potrebbero essere la soluzione per voi ma la cosa da specificare subito è che non è (ovviamente) una passeggiata ottenerli. Per essere più precisi, potrebbe essere relativamente semplice per quelli tra voi che hanno una certa professione, qualifiche, esperienza, l’età giusta e un certo livello di inglese ma molto complesso per tutti gli altri.

Perché ho tirato fuori queste caratteristiche? Perché sono proprio fattori quali età, livello di inglese, qualifiche in Australia e non, esperienza lavorativa e altro ancora che vengono presi in considerazione nel test a punti su cui i visti Skilled si basano.

L’ho spiegato nell’articolo dedicato al points test, ma lo ripeto anche qui: esiste una soglia minima che bisogna raggiungere nel test a punti se si vuole provare ad applicare per uno dei visti Skilled. La soglia minima al momento è fissata a 60 punti, qualche anno fa era 65 e non mi sorprenderebbe se in futuro la cambiassero ancora.

Se vogliamo cercare di generalizzare le differenze tra i visti sponsor e i visti Skilled possiamo dire che ce ne sono tre molto importanti:

  • il test a punti –  che non esiste per i visti sponsor
  • le liste di lavori nelle quali ricade la professione che si nomina possono essere due: SOL e CSOL – nei visti sponsor ci si basa solo sulla CSOL, la lista più ampia
  • prima di inoltrare l’application per uno dei visti Skilled bisogna inoltrare una Expression of Interest tramite SkillSelect; solo dopo aver avuto il via libera si può procedere ed inoltrare la vera e propria richiesta di visto

Troverete il link ad un articolo che ho scritto per spiegare la differenza tra lista SOL e CSOL in fondo a questo post.

Inoltre per tutti i visti Skilled dovrete passare uno Skills Assessment, quindi una valutazione delle vostre qualifiche ed esperienze. Questa valutazione si fa per capire se avete in mano abbastanza per poter svolgere in Australia il lavoro che nominate.

Ci sono 4 tipologie di visti basati sul sistema a punti, tre sono visti permanenti e uno è un visto temporaneo.

Skilled Independent Visa 189

Caratteristiche

Questo è il visto a cui il mio compagno ed io abbiamo puntato praticamente sin dall’inizio della nostra avventura in Australia. Le cose poi sono leggermente cambiate e abbiamo applicato per il visto Skilled Nominated 190 di cui parlerò tra poco, ma la sostanza cambia di pochissimo.

Il visto Skilled Independent 189 è un visto permanente (quindi non ha scadenza) che si può richiedere sia dall’Australia che dall’estero. Perciò se vedete che raggiungete la soglia minima di 60 nel points test e rispettate tutti i requisiti, potete tranquillamente applicare dall’Italia senza dovervi sbattere a cercare uno sponsor, aspettate l’approvazione e appena vi danno conferma potete fare armi e bagagli e partire con il vostro bel visto permanente in mano.

Solitamente dopo che si invia l’application con tutta la documentazione il visto verrà processato in circa 3 mesi, ovviamente le tempistiche possono variare. Il visto Skilled Independent 189 è per quelle persone che:

  • NON sono sponsorizzate da un datore di lavoro (e certo, non stiamo parlando dei visti sponsor!)
  • NON sono sponsorizzate da un famigliare
  • NON sono nominate da uno stato o territorio australiano
LEGGI ANCHE:  Nuova lista SOL 2016/2017

Il perché ho specificato gli ultimi due punti lo capirete quando spiegherò gli altri visti Skilled.

Requisiti

Potete applicare per il visto Skilled Independent 189 se:

  • avete fatto una Expression of Interest a SkillSelect e siete stati invitati a fare l’application per il visto 189
  • l’occupazione che nominate e per la quale siete qualificati e avete esperienza deve rientrare nella lista SOL
  • avete ottenuto un appropriato skills assessment per la vostra occupazione
  • non avete compiuto i 50 anni
  • raggiungete il punteggio minimo necessario nel points test (60 punti)
  • avete un inglese almeno competente (almeno 6 in tutte le sezioni del test IELTS o l’equivalente per un altro test)

Non sembra così complesso, vero? Controllate però il test a punti prima di cantar vittoria, non è detto che raggiungere la soglia minima di 60 sia così veloce e facile e se non avete quella non potete applicare!

Skilled Nominated Visa 190

Caratteristiche

Anche questo è un visto permanente basato sul sistema a punti ed è per quelle persone che, a differenza del visto 189, vengono NOMINATE (sinonimo di “sponsorizzate”) da uno stato o territorio australiano. Quest’ultimo punto è uno dei fattori presi in considerazione nel test a punti: se infatti ottenete la nomina da parte di uno stato o territorio avrete 5 punti in più nel totale del test.

Riuscire ad ottenere la nomina da parte di uno stato o territorio australiano è una cosa abbastanza complessa che non mi metterò a trattare in questo articolo, ogni stato e territorio infatti ha i propri requisiti ed eccezioni e penso ci vorrebbe un sito a parte per poter spiegare tutto!
Il visto Skilled Nominated 190 si può sempre richiedere sia dall’Australia che dall’estero e i tempi di processamento del visto dopo l’inoltro dell’application sono di 3 mesi circa.

Requisiti

I requisiti per poter richiedere il visto Skilled Nominated 190 sono praticamente identici a quelli del visto Skilled Independent 189, con la differenza che la vostra professione deve rientrare nella CSOL e non nella SOL (quindi avete più probabilità perché la CSOL è la lista più ampia) e dovete essere stati nominati da uno stato o territorio australiano.

  • siete stati nominati da uno stato o territorio australiano perché soddisfate i requisiti richiesti
  • avete fatto una Expression of Interest a SkillSelect e siete stati invitati a fare l’application
  • l’occupazione che nominate e per la quale siete qualificati e avete esperienza deve rientrare nella lista CSOL
  • avete ottenuto un appropriato skills assessment per la vostra occupazione
  • non avete compiuto i 50 anni
  • raggiungete il punteggio minimo necessario nel points test (60 punti)
  • avete un inglese almeno competente (almeno 6 in tutte le sezioni del test IELTS o l’equivalente per un altro test)

Skilled Regional Provisional Visa  489

Caratteristiche

Questo è l’unico tra i visti Skilled ad essere un visto temporaneo e per la precisione della durata di 4 anni. Si può chiedere dall’Australia o dall’estero e i tempi di processamento sono di circa 3 mesi.

E’ per quelle persone che vengono NOMINATE da uno stato/territorio australiano o sponsorizzate da un parente eleggibile. In entrambi i casi bisogna accettare di vivere in aree specifiche e i punti che vengono assegnati nel points test sono 10. Sono quindi 5 punti in più rispetto a quando si ottiene la nomina da parte di uno stato/territorio per il visto Skilled Nominated 190. La cosa negativa è che è un visto temporaneo e non permanente e che dovrete vivere per tutta la durata del visto in aree specifiche (alias regionali).

LEGGI ANCHE:  Partner Visa per l'Australia

La faccenda della nomina da parte di uno stato/territorio penso sia chiara, quella della nomina da parte di un parente eleggibile è un’altra storia.

Ci sono dei requisiti che il parente deve rispettare, ad esempio:

  • deve essere cittadino australiano o essere sotto un visto permanente o essere un cittadino eleggibile della Nuova Zelanda
  • il grado di relazione deve essere figlio, genitore, zio, nipote o cugino di secondo grado
  • deve vivere in aree designate specificate dal governo
Requisiti

Potete richiedere il visto 489 se:

  • siete stati nominati da uno stato o territorio australiano o sponsorizzati da un parente eleggibile che vive in aree designate
  • avete fatto una Expression of Interest a SkillSelect e siete stati invitati a fare l’application
  • avete un’occupazione che rientra nella CSOL (se nominati da uno stato) o nella SOL (se sponsorizzati da un parente eleggibile)
  • avete ottenuto un appropriato skills assessment per la vostra occupazione
  • non avete compiuto i 50 anni
  • raggiungete il punteggio minimo necessario nel points test (60 punti)
  • avete un inglese almeno competente (almeno 6 in tutte le sezioni del test IELTS o l’equivalente per un altro test)

Skilled Regional Permanent Visa 887

Caratteristiche

E’ uno Skilled Visa permanente per quelle persone che hanno vissuto e lavorato in specifiche aree australiane per almeno due anni e sotto il visto Skilled Regional Provisional 489. E’ quindi il passaggio alla permanenza per chiunque sia sotto visto temporaneo 489. Si può richiedere solo dall’Australia e i tempi di processamento sono di circa 6 mesi.

Requisiti

Potete richiedere il visto 887 se:

  • avete vissuto ALMENO 2 anni in una specifica area regionale d’Australia
  • avete lavorato full-time per almeno 12 mesi in una specifica area regionale
  • siete sotto un visto Skilled Regional Provisional 489 (o uno dei seguenti visti, chiusi ad ulteriori applicazioni: 475, 487, 495, 496) OPPURE
  • siete sotto un Bridging visa A o B dopo aver richiesto un visto 489

 

Spero che queste informazioni vi abbiano chiarito le idee sui visti Skilled, ricordatevi di consultare sempre anche il sito del dipartimento di immigrazione :-)

*******

Approfondimenti
Condividi se ti è stato utile!

20 thoughts on “Visti lavoro per l’Australia: Skilled Visa”

  1. Pa says:

    Ciao io sto per iniziare il mio skills assessment.
    Vedo che prima bisogna pagare e poi mandare la Form on line?
    Inoltre posso allegare il diploma in italiano o serve tradurlo prima?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Tutti i documenti devono essere tradotti, per il pagamento onestamente non lo so, segui le istruzioni che ci sono nel sito :-)

  2. Rosaria says:

    Ciao Francesca
    Da alcuni giorni sto cercando sul web notizie ed informazioni sui visti per l’Australia, non per me ma per mia figlia che vive li’ da quasi 4 anni.
    E’ entrata con il working and holiday, ha continuato con il visa student che scadra’ a novembre.
    Si e’ rivolta ad un agente dell’immigrazione che ci ha messo tre settimane solo per inviarle l’elenco dei documenti necessari ( che lei, tra l’altro , aveva gia’)
    Ha anticipato un bel mucchio di soldi senza ottenere molto fino ad ora.
    Questo agente le ha chiesto il syllabus, praticamente 80 pagine con la descrizione ed il contenuto dei suoi esami, tradurlo significa spendere migliaia di dollari visto che i traduttori naati prendono dai 20 ai 25 dollari ogni cento parole. La mia domanda e’ : e’ necessario tutto cio’? lei e’ laureata in architettura, si e’ laureata in Italia e lavora in Australia come architetto.
    Ti ringrazio sin d’ora

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Rosaria, mi dispiace per la brutta esperienza con l’agente di immigrazione.
      Purtroppo non c’è molto da fare, quei documenti vanno tradotti quando si vogliono richiedere certi tipi di visto! Posso se vuoi darti il nome della traduttrice a cui ci siamo sempre rivolti noi, magari riesce a farti un prezzo migliore: Rossana Perino.
      Un grosso in bocca al lupo a tua figlia!

      1. rosaria bencivenga says:

        Ciao Francesca, grazie per la risposta.
        In effetti mia figlia ha scaricato esame per esame dal sito della sua universita’ ed il risultato e’ appunto di 80 pagine.
        Non e’ un vero e proprio documento, il vero documento ufficiale e’ il certificato di laurea che e’ gia’ stato tradotto.
        Lei potrebbe sintetizzare il contenuto, farselo tradurre e poi farlo certificare da un notaio o da un ufficiale del comune come avviene in Italia?
        Ti faccio un copia incolla di una risposta che ho trovato sul sito ufficiale del governo australiano:
        How much information should my syllabus contain? A: The syllabus/course description should contain enough detail to demonstrate that you have covered the competency areas mandatory for your nominated occupation. We do not provide a list of topics we use to assess the syllabus
        Comunque contattero’ quanto prima la traduttrice che mi suggerisci.
        P.S. Auguri e complimenti per la piccolina e’ bellisssima

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Ciao Rosaria, grazie :-)
          so che molte persone hanno dovuto tradurre la descrizione dei corsi, così come appaiono nel sito dell’università italiana. Se viene richiesto unicamente la descrizione di quei corsi inerenti alla nominated occupation (architetto), allora può evitare secondo me di far tradurre i corsi base. In ogni caso, se continua ad avere problemi con il suo agente di immigrazione ti dò il contatto dell’agente con cui collaboro io. Mi fido e so che lavora molto bene: si chiama Marie e gestisce l’agenzia Migre Aussie. E’ basata a Perth ma dà supporto anche a chi vive in altri parti d’Australia o del mondo. Il suo sito è http://migreaussie.com
          So che cambiare a cose avviate può risultare in un costo e fatica, te lo dò solo nel caso in cui tua figlia senta che non si può fidare dell’attuale agente e se non vuole inviare l’application con lui/lei.
          Ancora in bocca al lupo!

        2. Joy says:

          Ciao Rosaria,

          Prova a chiedere alla segreteria amministrativa dell’università di farti rilasciare il ‘Diploma Supplement’, in italiano e in inglese. E’ un documento che dovrebbe andare bene come ‘syllabus’ ed è già tradotto in inglese ;)

  3. Mari says:

    Ciao Francesca, ho letto un po’ di cose su di te, complimenti.
    Ho degli gli in Australia materni, vorremmo fare il passo con mio marito ed andare per qualche mese, valutare se restare o tornare in Italia visto che abbiamo 2 bimbi, con il visto vacanza non puoi lavorare. Ci dai un aiuto? Entrambi abbiamo superato i 31 anni, abbiamo 33 e 38….
    Grazie mille

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Mari, non sono la persona giusta a cui chiedere aiuto, dovresti rivolgerti ad un agente di immigrazione!
      In bocca al lupo

  4. Marco Benaglio says:

    Ciao Francesca,

    Complimenti anzitutto per il sito e le spiegazioni che dai; incrociandole con le indicazioni del Department of Immigration and Border Protection sto iniziando a costruirmi uno “schema” spero ordinato di quali siano le possibilità che ho per trasferirmi in Australia per lavorare.
    Vorrei sapere se ho ben compreso come funziona l’iter per il visto 189: dopo lo EOI, attendo un invito a richiedere il rilascio del visto da parte di un datore di lavoro (privato o pubblico) per un’attività rientrante in SOL e, se questa arriva, una volta fatti i documenti ed ottenuto il visto posso partire (anzi, lo devo fare entro 60 giorni dalla data di rilascio del visto). La richiesta di rilascio del visto da parte del datore di lavoro sottintende che il medesimo mi sta proponendo un lavoro. Corretto? Ossia: corro o non corro il rischio di arrivare in Australia con visto regolare perché invitato a farlo da un potenziale datore di lavoro e poi non avere il lavoro? Capisco che la domanda possa sembra un po’assurda, ma avendo due figli rispettivamente uno di 2 anni e uno di 4 mesi non posso propriamente rischiare una cosa del genere!
    Inoltra non mi è chiara una cosa sulla differenza tra visto 190 e 189. Il 190 funziona esattamente come il 189 (al netto del fatto che riguarda lavori in CSOL e non solo in SOL), con la differenza che dopo lo EOI e prima dell’invito a richiedere il rilascio del visto da parte di un datore di lavoro deve arrivarmi la sponsorizzazione da parte di uno stato? In tal caso la sponsorizzazione sarebbe “semplicemente ” un nulla osta dell’autorità locale per gli step successivi, non una proposta di lavoro vera e propria. Sbaglio?
    Ultima cosa: mia moglie ha un profilo SOL molto specialistico (oncologa pediatra), ma davvero non ho capito a chi bisogna rivolgersi per capire se e come riconoscere il suo titolo di studio in Australia. Leggo che varia da stato a stato e da titolo a titolo. Potendo scegliere, noi punteremmo al WA, in particolare a Perth. Hai indicazione da darmi in merito?
    Un grazie di cuore e saluto
    Marco

  5. Marco says:

    Ciao una info se puoi. Raggiungere il punteggio minimo significa ottenere automaticamente il visto. O si viene comunque valutati in base ad altri parametri che se non soddisfatti possono portare all’annullamento del visto? -thanks

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Marco! Come ho scritto nell’articolo devi soddisfare tutti i requisiti, non solo raggiungere il punteggio di 60. Ad esempio devi passare lo skills assessment per la professione che nomini o raggiungere il livello minimo di inglese.
      Good luck!

  6. Paolo says:

    Ciao Francesca,
    Prima di tutto grazie mille per tutto le informazioni utili che condividi con il web. Ho visto parecchi dei tuoi video su youtube e li ho trovati bellissimi :) Volevo chiederti se potessi chiarire un mio dubbio. Sto procedendo per il riconoscimento della mia laurea in Ing. Meccanica in Australia presso ” Engineers Australia”. Devo scrivere i tre episodi necessari per il mio assessment. Al momento sto finendo il mio secondo MSc in Ingegneria Strutturale a Cambridge ( la mia università è a Londra ma mi hanno mandato a Cambridge per un Placement di 6 mesi dove finire la mia tesi) e stavo pensando di venire a Perth prima di compiere 30 anni a gennaio. Ieri ho sostenuto l’Ielts che non facevo da due anni e mezzo, ma sono andato li senza preparazione in quanto non avevo tempo e con 4 ore di sonno :( Non penso di aver preso 8 a tutte le prove. Basandomi sulle mie stime dovrei stare sul 7.5/8 overall con almeno 7 a tutte le prove. Comunque Aspetto i risultati in due settimane e lo saprò. Volevo chiederti una cosa riguardo il visto 190. E’ richiesta esperienza lavorativa come Ing Meccanico per essere sponsorizzati da uno stato australiano? Il fatto è che non ne ho. Qualora dovessero riconoscere la mia laurea e riuscissi a prendere 8 in tutte le prove andrei per il 189, ma 8 in tutte le prove richiede comunque un bel po’ di impegno. Pensi che uno stato australiano mi farebbe da sponsor anche se non ho esperienza lavorativa e con ielts 7, così da ottenere 65 punti ed eventualmente richiedere il visto permanente? Grazie mille in anticipo per la disponibilità

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Paolo, grazie mille per le tue parole! La nomination da parte di uno stato australiano è una bella gatta da pelare. Ogni stato ha regole e requisiti diversi (che di tanto in tanto cambiano) affinché possa approvare la tua richiesta di nomination. Ogni stato inoltre ha delle liste di lavori in cui devi rientrare se vuoi richiedere la loro nomina e alcuni hanno pochi posti disponibili. Alcuni stati richiedono anche esperienza lavorativa, altri no. In genere non c’è un livello minimo di inglese, ma quello ti verrà comunque chiesto per passare lo skilled assessment da ingegnere. Non ho mai affrontato l’argomento in un articolo perché c’è moltissimo da scrivere, ho spiegato però tutto nel libro digitale che ho scritto, Emigrare in Australia – Manuale di Navigazione. Mi ci sono volute una ventina di pagine per spiegare i requisiti di ogni stato! Puoi comunque fare una ricerca online e leggere nelle singole pagine ufficiali di ogni stato che cosa richiedono per approvare la nomination. Un grosso in bocca al lupo!

      1. Paolo says:

        Ciao Francesca,

        ho preso la tua guida e comincerò a dargli una occhiata sperando di capire un po’ meglio come il tutto funziona. Nel frattempo aspetto i risultati dell ielts e appena posso comincerò con il riconoscimento della mia laurea. Dimenticavo:grazie mille per la tempestiva risposta. Ti terrò aggiornata :)

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Grazie mille Paolo! Certo, fammi sapere!

  7. Marta says:

    *WA….ho sbagliato a digitare e presa dalla foga non ho nemmeno riletto ^^

  8. Marta says:

    Ciao Francesca! ho letto tutti i tuoi libri (ho divorato è il termine più corretto!!). Mi sto informando davvero molto bene per capire quali saranno i MIEI passi per emigrare. Ho una delucidazione che non riesco a chiarire…. tu e il tuo compagno avete avuto la sponsorizzazione da parte dello stato del WE…ora io ho guardato quelle che sono i requisiti e tra questi c’è un anno di esperienza nella professione di riferimento. Da quanto ho capito nel tuo libro, dopo gli studi il tuo compagno non aveva quest’anno di esperienza. Sono cambiate le regole, che si sono fatte più restrittive o basta un contratto di assunzione?
    grazie mille e veramente complimenti!!
    Marta

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Marta, grazie infinite per aver preso tutti i libri, lo apprezzo davvero moltissimo!
      Purtroppo per il WA le regole sono cambiate e tra l’altro proprio 3 mesi dopo che abbiamo inviato la nostra richiesta di permanent visa nel 2013. Abbiamo avuto fortuna perché prima c’erano delle eccezioni per chiunque avesse studiato secondo gli australian study requirements e ci è stato chiesto solo il contratto, non anche l’esperienza lavorativa. Grazie ancora e in bocca al lupo!

      1. Marta says:

        Grazie mille!!mi sembrava strano! Infatti spulciavo il manuale sui visti, i siti governativi e il tuo libro ma qualcosa non mi tornava….. Eh vabbe dai…abbiamo il piano B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *