YEAH! Il Manuale di Sopravvivenza Working Holiday Visa Australia è stato completamente aggiornato, tanti nuovi capitoli, testi più completi, un nuovo design e copertina. Scoprilo qui :-)

In più

In quale città d’Australia arrivare?

Hello,

questa volta il post nasce perchè ho fatto il primo video “discussione” su youtube assieme a Mr Big e l’argomento trattato è appunto in quale città australiana consigliamo di arrivare.

Ho pensato di farne una versione scritta, per quelli di voi che non vogliono vedere le nostre facce (ma come…???) o che non hanno capito granchè di quello che abbiamo detto.
Ricordate che queste sono le mie opinioni, altre persone potrebbero non essere d’accordo con me, perciò non prendetele come legge ma usatele come spunto per riflettere e costruirvi un’idea di come sono le cose.

Come accenno all’inizio del video, l’Australia è molto grande ma le città che la popolano si contano su una mano, o quasi. Prego osservare attentamente la cartina per accorgersene.

Stati australiani

Abbiamo nominato le città più conosciute e quelle dove la maggior parte della gente pensa di voler atterrare, e in ordine di grandezza esse sono:

  • Sydney
  • Melbourne
  • Brisbane
  • Perth
  • Adelaide

Quelle meno conosciute sono Darwin, Canberra e Hobart, in Tasmania. Eh sì, per chi non lo sapesse la Tasmania è uno stato dell’Australia. A proposito, se volete una lezioncina di geografia potete dare una sbirciata alla pagina Continente nella sezione Emigrare.

Procediamo con ordine, mi baserò su quello che abbiamo detto durante la discussione.

Considerazioni generali

Innanzitutto ogni città australiana è unica, particolare e ognuna offre diverse opportunità. È difficile suggerire dove arrivare! A parer mio dovreste tenere in considerazione il periodo in cui avete intenzione di atterrare. Informatevi sul clima, soprattutto se avete intenzione di lavorare nel settore del turismo: non è il caso di arrivare durante l’inverno e pretendere di trovare lavoro come insegnante di scuba diving, giusto?

Bisognerebbe poi valutare il motivo per cui arrivate in Australia: è solo per fare un anno sabbatico con un WHV oppure avete intenzione, come abbiamo fatto noi, di non tornare mai più in Italia?

Se fate parte del primo gruppo allora immagino che abbiate anche intenzione di viaggiare per tutto il continente e visitare il più possibile, scegliete perciò in relazione a dove potete trovare più facilmente lavoretti temporanei, magari nel settore turistico o nelle farm, e quindi (di nuovo) studiatevi bene il clima. Come faceva notare Mr Big, nel Manuale di sopravvivenza del WHV che ho scritto ci sono specificati i periodi migliori per ogni stato, soprattutto per quanto riguarda la raccolta frutta.

Se siete nel secondo gruppo allora le descrizioni delle singole città qui sotto potrebbero aiutarvi un po’, in base al lavoro che cerchereste.

Infine, una cosa che mi è venuta in mente mentre facevamo il video, potreste pensare di non fissarvi su una città in particolare ma essere pronti a proporvi per andare a lavorare in una zona regionale. Non mi sto rivolgendo solo a chi ha il WHV e vuole rinnovare il proprio visto per il secondo anno, parlo anche a tutti gli altri: pochissime persone sono disposte ad andare nelle aree meno popolate perciò avreste meno competizione e più probabilità di trovare un lavoro e magari anche una sponsorizzazione. Pensateci!

Sydney

SydneyBellissima, magnifica, dinamica, multiculturale. La metropoli dove sono atterrata e dove non mi dispiacerebbe affatto tornare per viverci un po’. È la città d’Australia più conosciuta in tutto il mondo ed è proprio questo il problema: tutti arrivano lì. Al contempo però essendo così grande offre anche molte opportunità di lavoro, non solo a livello di numero ma anche a livello di tipologia di lavoro.

LEGGI ANCHE:  Le miniere, quanto costano le case, il TFN, i gay in Australia

La competizione è ovviamente più alta ma è anche più facile incontrare altri italiani (cosa che però può non piacere a tutti) e perciò grazie al passaparola e ai contatti le probabilità di trovare un lavoro potrebbero aumentare. Insomma, le cose negative potrebbero anche essere viste come positive.

Melbourne

MelbourneUn’altra bellissima città con due principali caratteristiche che la contraddistinguono: ricorda molto una città europea e ha un clima allucinante.

Per quanto riguarda la prima caratteristica potrebbe essere confortante per alcuni di voi il pensiero di arrivare in un posto che ricorda l’Europa. I piccoli caffè, le viette, gli edifici, i tram possono aiutarvi a farvi sentire più a vostro agio in questa città.

La seconda caratteristica, il tempo pazzo, non la vedo tanto come una cosa positiva. Beh, c’è a chi può piacere affrontare 4 stagioni in un giorno, ma personalmente non mi sento parte di questo gruppo di persone.

Trovo che Melbourne sia una città molto eclettica, un po’ come la Berlino d’Australia. Per questo mi sento di consigliarla più per quelle persone che lavorano nel settore grafico/design/web/artistico. Ci sono parecchie offerte di lavoro in questi settori e sono anche parecchio variegate.

Brisbane

BrisbaneBrisbane è la classica città dal clima tropicale: acquazzoni improvvisi, caldo, umido, palme e mare.

Essendo nel Queensland, ed essendo questo stato un punto focale per la raccolta frutta, potreste pensare di arrivare qui nel caso in cui siate interessati al lavoro nelle farm. Inoltre il turismo del Queensland credo sia uno dei più importanti di tutto il continente perciò se volete lavorare come tour operator, baristi, cuochi, camerieri, l’idea di atterrare a Brisbane potrebbe essere quella giusta, a seconda però del periodo in cui arrivate: se è durante la stagione delle pioggie allora non pensate di trovare granché!

Perth

PerthChe dire, vivo qui da tre anni e mezzo e mi sorprendo ancora di questa città. È in continua evoluzione, è quella che sta crescendo di più in tutta Australia. Questo significa che c’è un sacco di potenziale: nuovi locali e ristoranti che aprono, e perciò richiesta di personale in questo settore, un sacco di nuove infrastrutture, case e palazzi e quindi chiunque sia nel settore delle costruzioni può avere buone possibilità di trovare qualcosa che faccia al caso proprio. E poi è la città con più giorni di sole all’anno, cosa da non sottovalutare.

Molte persone associano ancora Perth con le miniere però mi dispiace avvisarvi che ormai il boom c’è stato ed anche già passato, la situazione ora è un pochino diversa. Non pensate quindi di arrivare qui e fare i milioni scavando tunnel in mezzo al Western Australia.

Adelaide

Abbiamo così tanta conoscenza su Adelaide che non ne abbiamo neppure parlato nel video (leggere con ironia).

Personalmente è la città che meno mi ha colpito tra tutte quelle che ho visitato. Credo però che abbia moltissimo potenziale, soprattutto perchè non è una meta molto conosciuta tra chi emigra e vuole ricominciare (backpackers compresi) quindi penso ci sia meno competizione tra immigrati e più possibilità di risaltare e trovare un lavoro che non sia una toccata e fuga.

Se abitate ad Adelaide vi prego, datemi la vostra opinione nei commenti qui sotto, sono curiosa di leggere cosa ne pensa chi ci vive!

LEGGI ANCHE:  Be changed

Il video

Conclusioni

Opinione personale: non fatevi troppe domande prima di partire. Scegliete una città in base a quello che pensiate sia più giusto per voi senza preoccuparvi troppo e partite.

Potrei dirvi che qui a Perth è facile trovare lavoro e che assumono facilmente ma non è detto che capiti anche a voi. Ognuno di noi ha il proprio percorso, le proprie capacità, il proprio livello di inglese e di adattamento.

Fate la vostra di storia, non basatevi su quella degli altri.

Francesca

40 thoughts on “In quale città d’Australia arrivare?”

  1. Sara says:

    Ciao Francesca, complimenti per il tuo blog!! Mi sta risolvendo moltissimi dubbi!!
    Io sono maestra infantile e studentessa di Pedagogia, attualmente vivo in Spagna (Barcellona), ma questo paese purtroppo sta raggiungendo gli stessi livelli di miseria dell’Italia. Stavo considerando l’idea di andare in Australia e sperare di trovare qualcosa di meglio lì, visto che l’Europa mi sta deludendo ogni giorno di più. Sai niente come funziona lì il settore dell’educazione? Qualche consiglio? Grazie mille in anticipo!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Sara, grazie per i complimenti! Onestamente non saprei dirti, immagino tu possa trovare lavoro come insegnante a patto di avere un buon livello di inglese. Prova a fare delle ricerche in inglese su Google 😊
      Un grosso in bocca al lupo!

  2. Massimiiano says:

    Ciao Francesca, complimenti davvero per l’ottimo lavoro on & off-line!
    Io sono Massimiliano, analista, programmatore, web-developer, principalmente marito e padre di 3 stupende bimbe!
    Chiara, la + grande, compie ora 8 anni, ed inizierà la 3^ elementare…
    Attualmente sto valutando la possibilità di trasferirmi con famiglia nel continente australe, ho un cognato a Melbourne che mi sta facendo da referente e garante con diverse agenzie del lavoro (lui è nel mio settore..).
    Volevo chiederti, in merito alle mie stupende figliole, principalmente x Chiara, esiste un modo semplice per integrare nelle scuole gli stranieri?
    Intendiamoci, a scuola studia inglese, ed ha anche 10 (a casa la mamma ci tiene molto a parlare un po’ italiano ed un po’ in english!), ma certamente non è ancora in grado (…forse nemmeno io…) a sostenere lezioni scolastiche in lingua locale…
    Grazie mille per tutto, e buona vita!
    M

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Massimiliano, grazie per i complimenti!
      Onestamente non ho mai dovuto fare una cosa del genere quindi non sono informata.
      Immagino ci siano dei programmi scolastici per aiutare i figli di immigrati ad integrarsi, dovresti fare delle ricerche in inglese, sono sicura che troverai tutto quello che ti serve :-)
      In bocca al lupo!

  3. Sole says:

    Abito ad Adelaide da piu’ di 2 anni dopo aver vissuto a Sydney 2 anni e qualche mese a Brisbane.
    Voglio spezzare una lancia a favore di Adelaide che purtroppo e’ molto sottovalutata, poco conosciuta e insomma…non se la fila nessuno!
    Se si parla di citta’ intesa come le solite 5 strade centrali con il solito centro affollato di negozi e viavai di gente, forse in questo si, e’ vero che Adelaide non e’ tra le piu’ spettacolari delle citta’ ma se si esce anche solo poco dal centro ci sono posti stupendi, raggiungibili in meno di un ‘ora o poco piu’.
    Per non parlare poi di alcune zone residenziali della citta’ stessa che sono bellissime, eleganti, tranquille con cottage stupendi che puoi anche provare a sognare di comprare mentre a Sydney neanche te li sogni tanto sono cari!
    A sud della citta’, nella Fleuri Peninsula ci sono alcune tra le spiagge piu’ belle che io abbia visto e guarda che dopo 2 anni di Sydney e’ dura restare impressionati dalle spiagge!
    Sono acque piu’ calme perche’ siamo sul golfo non oceano ma i paesaggi sono pazzeschi. Rocce colorate che al tramonto cambiano sfumature orlano le spiagge e poi acque praticabili senza onde spaventose come l’oceano di Sydney o con le meduse di Brisbane. Tutto quello che c’e’ ad Adelaide, inteso come spiagge, cultura, divertimenti etc. e’ facilmente fruibile, cioe’ Non devi fare migliaia di km.
    Ci sono vigneti a 5 minuti di macchina dalle spiagge del tipo che noi dopo una giornata di mare andiamo a cena tra i vigneti semplicemente attraversando una strada. E’ bellissima, davvero. Riguardo alla citta’ in se stessa sta molto cambiando. Aprono nuovi barettini, ristoranti e pub quasi ogni mese e ci sono molti piu’ giovani che si trasferiscono da Melbourne o Sydney perche’ la vita qua e’ piu’ abbordabile e di qualita’ . Si gira molto in bici, le case costano meno, si possono fare giri esplorativi nel deserto o lungo le coste senza guidare per giorni ma solo poche ore.
    Insomma, una citta’ da scoprire che sta cambiando molto anche se di base resta sempre molto a misura d’uomo.

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Grazie infinite Sole per il tuo commento! Sono sicura che aiuterà molti a farsi un’idea migliore di Adelaide :-)

    2. Antonella Erba says:

      Ciao io avrei intenzione di trasferirmi a Adelaide con mio marito e la mia bimba di 2 anni chi può aiutarmi dandomi informazioni del tipo quali i quartieri migliori quali no ecc….grazie

  4. Giò says:

    Ciao Francesca, ho sposato un australiana di nascita (figlia di immigranti italiani con cittadinanza australiana). Attualmente stiamo facendo la proceduta online per il riconoscimento della cittadinanza per discendenza ai nostri bambini (anche io sono pessimista sul futuro del nostro paese, perciò voglio fornirgli un’alternativa). Anche noi coltiviamo il sogno di partire per l’Australia e aprire un nuovo capitolo della nostra vita, ma mi chiedo se avere alcuni parenti di mia moglie a Sydney sia un buon motivo per sceglierla come città dove vivere. Personalmente ho potuto visitarla in viaggio di nozze e mi piacerebbe tantissimo viverci, ma so che i prezzi delle case sono molto alti. Che ne pensi?
    Chiunque sia stato un una delle città che hai citato ne parla sempre molto bene, perciò non le escluderei…. ma certo è che fare un passo del genere a sensazioni mi sembra un po azzardato.
    Un saluto,
    Giò

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Giò, se fossi in voi non mi limiterei a Sydney solo perché avete dei contatti, prendetevi il tempo per visitare altre città e valutare le possibilità che avreste, soprattutto a livello lavorativo e di costi.
      Sydney è bellissima ma in molti se ne stanno andando perché sta diventando impossibile viverci decentemente.
      Buon viaggio!

      1. Giò says:

        Ti ringrazio tantissimo Francesca!
        La famigerata vivibilità di Melbourne mi attrae tantissimo ma, come spieghi benissimo nel tuo articolo, ogni città ha le sue peculiarità. Un mio amico di recente è stato proprio a Perth e, quando ne parlava, ne era entusiasta.
        Personalmente se maturasse la scelta di lasciare il Bel Paese sarebbe solo in funzione della benessere della mia famiglia; alla stessa maniera lo scegliere la città in cui vivere..

  5. francesco says:

    e meglio andare via da l,italia e finita se non chiudono le frontiere.

  6. Fede says:

    Ciao Francesca! E’ da un po’ che h deciso di partire per l’Australia come ragazza alla pari e quindi un po’ di tempo che navigo tra tutti i tuoi bellissimi articoli per assimilare più info possibili, complimenti sono veramente simpatici, utili e coinvolgenti!
    Ad ogni modo; ho ottenuto il WHV e potrò stare in Australia solo 5 mesi: da luglio fino a novembre perché sono una studentessa universitaria anche se mi duole buttare l’unico WHV che potrei mai avere per soli 5 mesi.
    Ho deciso di partire prima di tutto per riuscire a visitare questo grandioso paese che da anni mi attrae e anche per imparare al meglio l’inglese e sostenere l’IELTS (mi serve per la laurea) e poter affrontare dei corsi del mio percorso di studi in inglese.
    Giunta a questo punto ho dubbi colossali sul dove andare a vivere. Io ero principalmente orientata su Sydney per poter sostenere un corso di inglese all’università e infatti mi ha contattata una famiglia di un suburb di French Forest. Come ti sembra il posto? Troppo isolato? Avrei tutto il giorno libero dalle 9.00 alle 3.15 (i bambini vanno a scuola) e avrei la macchina per recarmi alla stazione metro più vicina e potere muovermi da lì.
    Io vorrei stare in un posto non troppo caotico ma che comunque mi consenta di fare qualche attività, che abbia cafe e ristoranti per uscire e tassativamente vicino alle spiagge (preferisco quelle meno frequentate quindi non Bondi style). Credi che French Forest faccia per me? O mi consiglieresti qualcosa di più vicino a Sydney?
    Mi ha anche contattato una famigli di Melbourne ma non so dove vivano pensi che si adatti meglio ai miei bisogni Melbourne?
    Scusa se ti assillo con tutte queste domande ma sono veramente inesperta e ti sarei grata se potessi darmi qualche info più specifica in più.
    Grazie mille!!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Federica, grazie per i complimenti! Così ad occhio e croce se fossi in te sceglierei French Forest, anche se non l’ho mai visitata. Potresti fare delle ricerche online in inglese per confrontare le diverse località dove ti verrà proposto un lavoro e poi in base al feeling che ti danno, scegli!
      In bocca al lupo!

    2. Luca says:

      Ciao, mi sento di rispondere perche vivevo fino a un paio di mesi fa a allambie heights, non lontano da french forest e vicino a manly. Adoro tutta la zona intorno a manly e nonostante avessi trovato lavoro in george street a sydney (40 minuti di bus da casa mia), non ho mai cambiato zona per via del mare e della vita tranquilla in mezzo alla natura che quelle zone offrono. Spero possa esserti stato d aiuto.

      1. Immigrata allo Sbaraglio says:

        Grazie mille Luca per il tuo punto di vista!

  7. Serena says:

    Ho passato un po’ di tempo a Sydney, Perth e Melbourne. Abito adesso a Melbourne. Fra le citta’, ho scelto di vivere a Melbourne perche’ trovo ha una cultura e archittectura europea. Mentre Perth per me adesso, e’ ancora troppo tranquillo e sereno. Sydney invece ha un ritmo di vita molto veloce, come Singapore, e preferisco una vita meno caotica. E poi, i prezzi di case sono molto piu’ costose a Sydney che a Melbourne. Molti scelgono di vivere in Australia per il futuro dei bambini. Melbourne cmq e’ ancora ‘the most livable city’ da 5 anni. Australia ha un governo, economia maturo e stabile, e il settore d’immobiliari e’ molto controllato dal governo e stabile anche. Spero ho dato qche informazione utile della vita in Australia. :)

    Serena
    Property Investment Consultant (Melbourne)

  8. walter says:

    Ciao Francesca . ho intenzione di trasferirmi in Australia . volevo trasferirmi a Perth perche penso di aver capito che sia il paese che meglio rispecchia il mio stile di vita per quanto riguarda il clima .. amo i paesi caldi , dove cè sempre sole , tanto mare , clima brasiliano direi hihih . non amo la neve nè la pioggia nè chicchessia . correggimi se sbaglio , io pensavo che la zona migliore fosse Sidney , che le spiagge più belle si trovassero li e che sempre li ci fossero piu giorni di sole . Comunque volevo chiederti se esiste un visto che mi permetta eventualmente di trasferirmi a titolo definitivo in Australia , non verrei li per vacanza per intenderci . Io cerco lavoro e quindi penso che il whv non sia adatto . se esiste questo visto di cui parlo vorrei sapere come potrei ottenerlo e a chi rivolgermi .. con l’inglese sono messo abbastanza bene . direi livello 6 IELTS . e poi volevo chiederti che consiglio mi dai per trovare un alloggio . io opterei per una stanza o appartamento da condividere con altri coinquilini . oppure mi consigli un alloggio temporaneo presso qualche ostello ???? . I’M waiting your Answer . thank you very much !!!!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Walter, nel sito dovresti trovare le info che ti servono. Nella pagina visti lavoro trovi info e collegamenti ad articoli per i visti che è possibile richiedere, ognuno ha requisiti diversi e se vuoi qualcuno che ti aiuti a capire quale visto richiedere puoi rivolgerti ad un agente di immigrazione o leggere il manuale digitale che ho scritto “Emigrare in Australia“.
      Se riuscissi ad andare in condivisione sarebbe meglio perché spendi meno, guarda questo sito e questo per iniziare. Per la città puoi sempre cambiare nel caso in cui non ti piacesse ;-) In bocca al lupo!

      1. walter says:

        ok , you were very kind . thanks . see you soon
        Walter

  9. Lorenzo says:

    Ciao, mi stavo informando un po’ sulle varie città australiane dove poter vivere e ho visto che raramente viene nominata Canberra.. come mai? Che ne pensi dell’idea di trasferirsi in questa città e delle opportunità che offre anche rispetto alle altre grandi città australiane?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Lorenzo! Canberra è la capitale d’Australia e la sede del parlamento. E’ una città “politica” se vogliamo definirla così ed è praticamente nata proprio con questo scopo.
      Non è vicino al mare e non è di sicuro una metropoli come Melbourne, Sydney o Brisbane e neppure come Perth! Non conosco nessuno che ci abbia vissuto o che l’abbia visitata perciò non saprei cosa consigliarti! Forse per farmi un’idea la prima cosa che farei sarebbe guardare le offerte di lavoro per Canberra nei motori di ricerca del lavoro. So che non è il metodo migliore però potrebbe darti qualche input in più. :-)
      Se ci vai fammi sapere com’è!

  10. Giovanni says:

    Salve, vi scrivo perchè vorrei andarmene dall’Italia, io sono un ufficiale di marina mercantile che lavora nel campo offshore per intenderci lavoro con navi vicino alle piattaforme ecc.. ho visto che la mia figura professionale fa parte del programma SOL, ciò significa che potrei proseguire la mia professione con il visto permanente australiano, ora vorrei sapere nel campo marittimo quale città è più idonea ? grazie e saluti

  11. Carla says:

    Ciao, vorrei trascorrere giugno, luglio, agosto a perth con figli 11/13 anni e marito. Come fare per trovare un appartamentino in affitto?
    Grazie

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Carla, prova a cercare su Gumtree.
      Buon viaggio!

  12. Luca says:

    ciao ho 25 anni una laurea triennale in turismo e molte esperienze di lavoro(cameriere,istruttore surf,commesso, operatore in uno zoo). Stavo pensando di andare a Wollongong perchè penso sia una cittadina non troppo “contaminata” nella quale ho la possibilità di fare surf spesso. Che ne pensi? ci sei stata? già ho fatto il visto e ho intenzione di venire li ad inizio marzo. Forse è meglio andare un altro periodo?

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Luca, non ci sono stata perciò non posso darti la mia opinione. A marzo inizia l’autunno, se la tua intenzione è quella di andare solo a Wollongong e lavorare nel turismo magari aspetta Ottobre.
      In bocca al lupo!

  13. Eleonora says:

    Ciao Francesca, sono una ragazza di 22 anni alle prese con gli ultimi esami universitari. Studio marketing e da un po’ di tempo sento l’esigenza di fare un’esperienza lontano da casa. L’Australia è un Paese che mi intriga moltissimo, e una volta finiti gli studi partirò per un breve periodo (6 mesi, massimo 1 anno). Ciò che mi spinge a partire è soprattutto la necessità di fare esperienze di vita in grado di farmi crescere e di mettermi alla prova. Hai qualche consiglio? Non ho ancora cercato nessuna informazione sulle città, quindi non ho idee o preferenze.
    Ti faccio i complimenti per il blog perché è davvero ben fatto e molto utile e, ovviamente, ti ringrazio in anticipo.

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Eleonora, grazie per i complimenti!
      L’unico consiglio che posso darti, dato che non hai in programma di rimanere troppo a lungo in Australia, è di non rifletterci o programmare troppo e di partire e basta. Il mio cuore è legato a Sydney, anche se ora vivo a Perth, perciò se fossi nei tuoi panni andrei lì.
      Un grosso in bocca al lupo!

  14. Alfredo says:

    Vi ho scoperto anch’io per caso e vi leggo e seguo con grande piacere! Siete grandiosi, davvero complimenti! Io ho 38 anni, laurea in lettere vecchio ordinamento più varie specializzazioni e inglese liv. B2. Vorrei venire giù come “Student Visa” per almeno un paio d’anni. Quanto verrebbe a costarmi circa? Ah, non posseggo carta di credito, come faccio ad acquistare il tuo libro?? Grazie di cuore. Buon tutto.

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Alfredo, grazie per i complimenti!
      Il costo di due anni di studio dipende dalla scuola e dal corso stesso. Se fai un’università potresti spendere sui 20.000/25.000 dollari all’anno. Se fai un diploma avanzato sei sui 12.000/15.000 all’anno.
      Per prendere il mio libro non c’è bisogno per forza di carta di credito, basta una carta di debito su circuito Visa o Mastercard oppure attraverso Paypal puoi pagare con carte prepagate su circuiti particolari come Maestro anche se non hai un account Paypal.
      In bocca al lupo!

  15. TOMASSINI Anita says:

    Ciao ,posso darti del tu!!!?
    Leggo ora della tua iniziativa ed è fantastica. Sono una donna di anni 50 faccio da anni la parrucchiera ed ho un negozio mio da 29 anni,sono stata e sono una grande lavoratrice ma purtroppo il nostro paese è sempre più invivibile e mi sono stancata. Ho 3 figli,Michele di 25 anni che vive da 3 anni a Londra ,Giulia di 23 anni estetista qualificata e Carolina di anni 6 la principessa di casa. Vorrei venire li a vivere x migliorare la qualità di vita e sopratutto x dare a Carolina una opportunità di vita migliore. Cosa mi consigli !!???? Grazie

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Anita, purtroppo a 50 anni non è facilissimo ottenere un visto per poter venire e lavorare in Australia. Se fossi in te mi informerei il più possibile sulla burocrazia dei visti, tramite il sito del governo o con il mio manuale sui visti australiani, e poi deciderei cosa è meglio fare.
      Un grossissimo in bocca al lupo!

  16. Marta says:

    Ciao! Ti ho appena scoperta e mi sa che passerò qui un sacco di tempo!

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Ciao Marta e benvenuta!

  17. Mattia says:

    Grazie mille per questri consigli!
    Dopo un anno e mezzoi a Dublino sono tornato in Italia, ma come tutti quelli che hanno viaggiato sanno è impossibile riadattarsi nel bel paese.
    Ora stò studiando per prendere lo IELTS e a Settembre proverò Perth essendo un ingegnere edile.
    Spero d’incontrati!
    have a good days

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Un super in bocca al lupo allora!

  18. yousri says:

    vorrei ringraziarti infinitamente per ciò che fai per noi. sei una ragazza in gamba. spero un giorno di poter venire a vivere in Australia ;) ciao

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Grazie mille Yousri!

  19. Manuela says:

    Vi ho scoperto ad aprile 2013 per caso, da allora vi leggo e “vedo” con grande piacere! Siete davvero in gamba e trovo magnifico cio’ che state facendo. Mille complimenti….spero un giorno di venire a Perth (il mio ragazzo è geometra)!
    Un abbraccio

    1. Immigrata allo Sbaraglio says:

      Grazie mille Manuela e in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *