YEAH! Il Manuale di Sopravvivenza Working Holiday Visa Australia è stato completamente aggiornato, tanti nuovi capitoli, testi più completi, un nuovo design e copertina. Scoprilo qui :-)

In più

Comprare la prima casa in Australia

G’day folks!

Essere un immigrato spesso significa ricominciare da capo e non conoscere tutti i vantaggi che il nuovo paese, in questo caso l’Australia, ha da offrire.

Potreste pensare che questi vantaggi siano esclusivamente per i cittadini australiani o per le persone che abbiano ottenuto un visto permanente ma invece non è sempre così.

Con questo post vorrei condividere con voi uno di questi vantaggi che spesso non è conosciuto e sfruttato al meglio neppure dagli australiani stessi.

Si tratta del “First Home Saver Account” che tradotto letteralmente significa ” Conto risparmio per la prima casa”.

Questo conto può essere aperto da chiunque abiti in Australia sotto qualsiasi tipologia di visto, a condizione di essere Residents for tax purposes (se non sapete di cosa si tratta leggete la pagina sulle tasse per capire meglio).

Sicuramente queste informazioni saranno più adatte a quelli tra voi che si vogliono trasferire in Australia a lungo termine o permanentemente e che potrebbero considerare l’acquisto di una casa dopo qualche anno, ma penso possa essere un’ottima informazione anche per chi è sotto un Working Holiday Visa…non si sa mai cosa possa succedere dopo il vostro primo anno qui!

Vediamo dunque di cosa si tratta e i vantaggi e svantaggi del First Home Saver Account:

Questa iniziativa, creata e finanziata dal governo australiano, serve per aiutare nell’acquisto o costruzione esclusivamente della prima casa.

Ogni anno il governo verserà un contributo pari al 17 % sui primi 6.000 AUD che avrete versato. Questo significa che se depositate 6.000 AUD riceverete 1.020 AUD dal governo, se ne versate 4.000 AUD saranno 680 AUD e cosi via.

A questo vanno aggiunti gli interessi che la banca vi verserà, che in questo momento si aggirano tra un 3,00 % – 4,00 % e che saranno tassati al 15 % indipendentemente dall’aliquota in cui vi trovate alla fine dell’anno fiscale.

Se siete una coppia potete aprire entrambi un conto e dunque ricevere ambedue il contributo statale (vedi esempio alla fine).

Ora vediamo quali sono le condizioni e limitazioni per poter usufruire di questo incentivo:

  1. Dovrete risparmiare un minimo di 1.000 AUD all’anno su un periodo di 4 anni (possono anche essere non consecutivi).
  2. Il tetto limite per ricevere il contributo dal governo è stato fissato per ora a 90.000 AUD ma viene revisionato ogni anno. Una volta raggiunto questo limite potranno essere ancora versati sul conto i propri risparmi ma non ci saranno più i contributi da parte del governo.
  3. I risparmi accumulati possono essere usati unicamente per l’acquisto/costruzione della prima casa. Se decidete di non usarli per questa ragione saranno versati sul vostro conto pensionistico “Super Account” (se non sapete di cosa si tratta rimanete sintonizzati, ne discuterò più avanti).
  4. Nel caso in cui compriate una casa prima dei 4 anni, non potrete più depositare soldi sul conto una volta acquistata e potrete prelevare i soldi solo alla fine dei 4 anni e usarli per ripagare il mutuo.

La cosa migliore per riassumere il tutto a questo punto è fare un esempio pratico.

Prendiamo una coppia di neo-immigrati che ha dunque deciso di trasferirsi in Australia con la famigliola e che spera tra qualche anno di comprarsi una casa.

Supponiamo che ci sia un tasso di interesse del 3,5 % e che ognuno di essi apra un conto e versi 6.000 AUD all’anno a testa per ricevere il contributo massimo (credetemi che è più che fattibile, significa 115 AUD a settimana). Alla fine dei 4 anni si ritroverebbero con 59.200 AUD accumulati. Niente male vero?

LEGGI ANCHE:  Il prezzo medio delle case a Sydney: 1 milione di dollari

Ovviamente il periodo di 4 anni è  il limite minimo prima di poter usufruire dei risparmi, la coppia potrebbe benissimo aspettare altri 4 anni e raggiungere quindi una somma di 137.800 AUD prima di comprare la loro prima casa.

Quando siamo arrivati in Australia non sapevamo nulla di questo incentivo, se potessi tornare indietro saprei esattamente cosa farei.

Until next time,

Mr Big

Condividi se ti è stato utile!

20 thoughts on “Comprare la prima casa in Australia”

  1. Milo says:

    Grazie Mr. grande come sempre! Pensavo valesse la pena rischiare tanto in ogni caso i soldi indietro tornano mal che vada!! Però penso che aspetterò!! ;)

  2. Milo says:

    Bella Mr. Big ;) (ormai siamo quasi amici.. ahahah)
    Volevo chiederti se il conto per la first home devo farlo subito appena arrivo o posso decidere di farlo più avanti tipo dopo 6 mesi un anno ecc ecc!? ad esempio voi potete farlo adesso o dovevate farlo appena arrivati in Australia?
    Grazie come sempre =)

    1. Mr Big says:

      Ciao Milo,

      questo conto puoi aprirlo quando vuoi, anche dopo 10 anni volendo. E’ ovvio che, se arrivi con un Working Holiday e non hai nessuna idea se riuscirai a rimanere permanentemente in Australia, fossi in te aspetterei comunque di avere qualche certezza in piu’. Inoltre non c’e’ bisogno di depositare subito 6000AUD, il minimo e’ di 1000AUD annui perche’ venga conteggiato il contributo statale.

  3. Matteo says:

    Grazie mille per l’info :)

  4. Gioele says:

    Ciao Mr. Big una domanda che viene spontaneo, visto che il governo ti da l’incentivo per poterti comprare casa, addirittura contribuendo versandoti soldi, poi una volta acquistata casa devi pagare la tassa sulla casa? Cosa che mi sembrerebbe giusta se fosse così.
    Come sai qua in Italia il governo non ti da un fico secco per farti costruire o comprare casa però pretende che gli paghi la tassa sulla proprietà della tua prima casa nonostante si sta pagando anche un mutuo.
    Sono cose che mi incuriosisce visto che è da un po che stavo pensando di fare il grande salto.

    1. Mr Big says:

      Ciao Gioele,

      come dici tu sembrerebbe una cosa normale…se fossimo in Italia. Qui in Australia invece hanno capito che e’ meglio farla girare l’economia, incentivando dunque i giovani e non ad investire e costruire nelle case. L’argomento merita un altro post, e prometto di crearlo al piu’ presto! Per ora ti posso anticipare che no, non dovresti nemmeno pagare la tassa sulla proprieta’ se si tratta della tua prima casa, anzi potresti ricevere ulteriori fondi dallo stato. Ma come ti ho detto, questa discussione va ampliata ed approfondita con un altro post, stay tuned ;)

      1. Pllumb Ara says:

        Ciao ho 3 settimane che sono arrivato dal Italia e volevo aprire il conto corrente.sono con visto turistico,voglio cambiare il visto rimanere qui,voglio comprare la casa qui come funziona perché ho sentito che sono pure incentivi per quelli che arrivino entro 6 mesi e comprano una casa?,grazie

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Ciao, no non è così, non esistono incentivi per chi compra casa entro 6 mesi dall’ingresso in Australia. Se vuoi cambiare visto devi prima capire per quale visto hai i requisiti giusti. In bocca al lupo!

      2. Roberto Domori says:

        Ciao,
        intanto complimenti per il sito.
        Non riesco a capire due cose ricercando su internet :

        1) Se io vivo di trading, ( investimenti ), posso ottenere un visto permanente per me e la mia compagna essendo un lavoratore autonomo ?

        2) Se le case costano un botto, …. aprire una gelateria, una pizzeria al taglio o similari, costano tanto lo stesso ?

        Il fatto che sarei un piccolo imprenditore mi fa ottenere un visto permanente ?

        Grazie di cuore.

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Ciao Roberto, grazie per i complimenti!
          1. Da quello che so io non esistono visti che si possano ottenere in questo modo
          2. dipende dalla città e location
          3. Ci sono dei visti business che possono permettere agli imprenditori di venire qui e aprire un’attività. Trovi info qui http://www.border.gov.au/Trav/Visa-1/188- e qui https://www.border.gov.au/Trav/Visa-1/132-
          Se sei seriamente intenzionato ad investire in Australia, ti consiglio di parlare con un agente di immigrazione che saprà indicarti quale possibilità ci sono.
          Good luck!

  5. Milo says:

    Sono sempre il solito rompiscatole che non vede l’ora di raggiungere la terra Australiana..
    Quindi un ulteriore domanda =P ma il massimo su cui il governo concede questo contributo del 17% è di 6.000 AUD o se uno ne versa ad esempio 10.000 AUD il contributo è calcolato sui 10.000?

    1. Mr Big says:

      Ciao Milo,

      ti eri dato la risposta giusta la prima volta, solo sui primi 6000 AUD

      1. Milo says:

        Grazie mille siete sempre Grandissimi =)

  6. Mare says:

    Fantastico!!!! sempre utilissimi ragazzi, continuate così!!!

  7. federica says:

    io aggiungerei… ed è per questo che l’economia in Australia non si ferma!!!
    bella notizia, date sempre spunti e voglia di partire voi due è???? Un paio di domando però.. ma se io parto dall’Italia con un po’ di liquidità (vendo un immobile) facciamo un esempio di € 150 mila e divido il gruzzolo in 50 su un cc normale gli altri 100 su due conti Frist home, si puo fare??
    poi nel corso degli anni ci devo sempre versare qualcosa vero?? (un minimo di 100 AUD) e non posso prelevare nulla prima dei 4 anni??
    Ma se uno vuole lasciarli li per un altro po’ di tempo??? quanto è il limite di tempo?? e gli interessi del 17% vengono ricalcolati ogni anno su tutto l’importo?? (50 mila + 17% = 58.500 il primo anno, il secondo 58,5 + 17% = 68.445 … ecc ecc) giusto???
    scusa sono un po’ più di due domande.. ma l’argomento è più che INTERESSANTE
    VERY GOOD

    Sapere queste cose, per noi, che siamo una famiglia di 5 persone non è roba da poco.. le spese per partire sono tantissime e quelle per vivere ancora di più.. anzi voglio farti io una proposta:
    So che a voi questo argomento ancora non interessa, perché non parli un po’ di come funzionano le scuole e quali sono i costi da affrontare per una famiglia con visto NON permanente (scuole per minori tipo le nostre elementari-medie, perché no anche asili e il famigerato TAFE !!!!) IO LANCIO L’IDEA.. POI FATE VOI LA SCELTA.. :-) ciao ciao

    1. Milo says:

      Da quello che ho capito io nell’articolo l’interesse del 17% viene calcolato solo sul primo versamento (in quel caso 6000 AUD) nel senso che primo anno 17% su 6.000 AUD il secondo anno sempre 17% sui primi 6.000 AUD e così via..

    2. Liù says:

      Anche a me interessa l’argomento scuola e tutto quello che va dietro!
      Ottimo info sul cc prima casa! Grazie!
      Ps: non vedo l’ora di leggere ebook!

    3. Mr Big says:

      Ciao Federica,

      magari il contributo del 17% fosse calcolato sul totale, sarebbe il miglior investimento possibile ;)
      Il 17% viene calcolato sui primi 6000 AUD, sopra a questa quota vengono poi applicati solo gli interessi della banca, circa un 3-4%.
      Percio’ per riassumere: primi 6000 AUD ricevi un 17% dal governo piu’ 3-4% dalla banca, qualsisasi cosa sopra ai 6000 AUD ricevi solo gli interessi della banca (3-4%).
      Riguardo il tuo suggerimento ci stiamo gia’ pensando da un po’, ti faremo sapere spero a breve, ciao

        1. Immigrata allo Sbaraglio says:

          Grazie Marco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *